• Marco e Ulisse

    Marco e Ulisse

  • Linda e Tabo

    Linda e Tabo

  • Zeus e Blue

    Zeus e Blue

  • Lapo e Luna

    Lapo e Luna

Il progetto: un rifugio per i delfini!

Il nostro impegno  non è solo quello di liberare i delfini dalle strutture che li tengono prigionieri, ma restituire ai grandi mammiferi acquatici il loro habitat naturale: il mare aperto.

#LAVeralibertà esiste solo in natura e la liberazione in mare dei delfini tursiopi Tom e Misha, “restituiti” grazie alla Born Free Foundation, partner internazionale della LAV, alle acque del Mediterraneo, in Turchia, dopo 20 mesi di riabilitazione, dimostra che una vita fuori dalle vasche è possibile.

I cetacei costretti o nati in cattività, hanno bisogno di essere “guidati” nel loro ritorno alle origini: abituati alla prigionia non sono più in grado di essere indipendenti nella caccia e nel sostentamento.

Proprio per questo motivo nel maggio 2016 la LAV e MAREVIVO in collaborazione con Istituto di Ricerca TETHYS e con il patrocinio di ENEA, hanno organizzato il primo Workshop Internazionale dal nome “Verso il primo Rifugio per Delfini nei Mari Italiani”.

Il Workshop è nato dalla necessità di costituire un rifugio a mare per delfini provenienti dalla cattività e dagli spiaggiamenti.

ALCUNI DATI SUI DELFINI IN CATTIVITÀ E SUI DELFINI SPIAGGIATI:
 
  • In Europa ci sono più di 300 delfini tursiopi  in cattività. In Italia tutti i delfini in cattività appartengono a questa specie. Più di 50 paesi nel mondo ospitano delfinari
  • Spiaggiamenti in Italia (2012-2015): 628 totali di cui 34 trovati vivi (in media 4,9/anno). Questi dati sono da considerarsi come sottostimati, perché molti animali in difficoltà vengono segnalati vicino alle coste senza essere soccorsi né registrati

Il progetto, che portiamo avanti con Marevivo, prevede come primo passo uno studio di fattibilità di un rifugio per delfini in Italia. Il nostro paese infatti ha senz’altro necessità di dotarsi di soluzioni responsabili, quindi rispettose delle esigenze etologiche, per i delfini sottratti ai delfinari. A ciò si aggiunga che, come rivelato dalle nostre investigazioni, i delfinari “nostrani” non rispettano le condizioni previste dalla legge, con gravi violazioni: un fatto che rende plausibile e rafforza la necessità di un rifugio. Non ultima, la posizione geografica “ideale” della penisola nel Mediterraneo.

 
Vogliamo dare a tutti i delfini sfruttati nei delfinari una chance di libertà: aiutaci a riportarli in mare! 

 

COSA PUOI FARE TU

Se anche tu credi che #LAVeralibertà per i cetacei sia solo in mare, supporta il nostro progetto con una donazione.

I delfini non potranno ringraziarti: lo faremo noi.

85.000 persone hanno detto NO ai delfinari!

 

Puoi sostenerci anche con un gioiello! 

Dexter Milano, brand di gioielli realizzati a mano, ha infatti deciso di supportare la nostra campagna per#LAVeralibertà realizzando in esclusiva il bracciale Time Machine Freedom, personalizzato con un delfino. Il 10% della vendita di ciascun gioiello sarà devoluto alla campagna!