Cosa sono gli zoo

Per definizione, un giardino zoologico è una struttura stabile con finalità di conservazione della specie, dell'istruzione e della salvaguardia della biodiversità. Ma in Italia, e non solo, buona parte degli zoo è considerata attrazione da parco di divertimento e rientra nella normativa pertinente agli spettacoli viaggianti, pur trattandosi in realtà di strutture fisse. Esiste un numero indefinito di strutture per le quali non risultano essere attivati né le licenze né i registri previsti dalla legge.

La reclusione di un animale dietro le sbarre non ha nulla di naturale, né di educativo. Basta guardare gli ospiti degli zoo: rinchiusi tra sbarre e costretti a climi diversi da quelli del loro luogo d’origine, sviluppano spesso problemi fisici o comportamenti innaturali. Spesso gli animali in cattività presentano:

  • problemi circolatori e metabolici spesso legati alla obesità conseguente allo scarso movimento 
  • piaghe da decubito e problemi di natura psicofisica, come gli atti di autolesionismo o ingiustificata aggressività nei confronti dei consimili
  • apatia, ipereccitazione o comportamenti innaturali, ripetitivi o ri-diretti (ossia non indirizzati al loro scopo naturale)

Pensiamo che sia immorale che privare della libertà ogni essere vivente e che sia ascientifico ogni studio condotto su animali costretti in spazi artificiali. Alle Istituzioni chiediamo la chiusura degli zoo esistenti e l'apertura di strutture di accoglienza per animali esotici dimessi, feriti o sequestrati. Unisciti alla nostra battaglia.