Animali selvatici

Animali selvatici

LAV ha l’obiettivo di creare una nuova modalità di rapporto tra uomini e animali selvatici su ogni singolo territorio, tutto questo attraverso una coesistenza pacifica e quindi con l’abolizione della caccia e di tutti i metodi cruenti utilizzati dalle istituzioni che gestiscono la fauna locale e alloctona.

La caccia costa ogni anno la vita a milioni di animali innocenti, mietendo morti e feriti accidentali anche fra gli uomini.

Aperta dagli inizi di settembre fino a fine gennaio, viene autorizzata anche in altri periodi dell'anno: si tratta del caso della caccia di selezione, o dell'attività venatoria “in deroga”, un escamotage usato spesso in modo scorretto dalle Regioni che ne regolano la disciplina, che consente la caccia ad uccelli migratori protetti dalla direttiva comunitaria recepita anche dall’Italia. 

I bracconieri usano per la caccia di frodo lacci, archetti e reti che purtroppo affollano ancora i nostri boschi e alimentano un mercato clandestino di richiami vivi, animali prigionieri costretti a fare da esca con il loro canto. Cacciatori che si definiscono amanti della natura, mentre praticano un'attività eticamente inaccettabile che impoverisce il nostro ecosistema e la biodiversità.

LAV chiede l’abolizione della caccia perché non esiste alcuna attività che possa giustificare la morte di esseri innocenti.

Ma non solo: denunciamo atti di bracconaggio, contestiamo eventuali atti filo-venatori delle amministrazioni locali, assistiamo i cittadini vessati dai cacciatori e portiamo ovunque la nostra protesta pacifica.

Unisciti a noi, sosteniamo questa causa insieme per animali liberi di vivere.