Vivi animal friendly

Hai deciso di dare alla tua vita una svolta animal friendly?

Sei nel posto giusto: oggi è molto più facile vivere e consumare in modo eticamente responsabile, rispettando i diritti degli animali.

Questo spazio è pensato proprio per aiutarti ad essere più animal friendly ogni giorno: si può essere alla moda senza macchiarsi di sofferenza, avere stile senza crudeltà, mangiare di gusto senza ingredienti di origine animale. Lo sfruttamento degli animali può nascondersi in mille situazioni quotidiane: in un detersivo, in un programma che guardiamo alla TV o nel cappuccio di una giacca.

Ognuno di noi può scegliere di fare la differenza con piccole accortezze. A volte basta leggere meglio l'etichetta di un prodotto: è una buona abitudine che tutti dovremmo prendere. Sta a noi decidere se seguire un percorso animal friendly graduale o affrontarne subito uno più deciso.

Una maggiore sensibilità e informazione permettono oggi di avere un'ampia panoramica di scelte amiche degli animali nella vita di tutti giorni, e addirittura di influenzare e orientare le aziende ad essere più attente alle esigenze degli esseri viventi. È una strada ancora lunga, ma siamo certi che sarà sempre più percorsa!

  • Ma come ti vesti?

Non è una domanda per criticare il tuo look, ma per farti riflettere su tutti gli animali che si nascondono nelle tue scelte di moda. Prodotti tessili di origine animale possono essere inseriti in capi di abbigliamento apparentemente sintetici o vegetali. Spesso è difficile farci caso: la moda cambia in fretta e siamo tutti molto distratti, ma basta poco per fare una scelta consapevole.

Leggere l'etichetta è importante: dall’8 maggio 2012 tutti i capi con pelliccia, piume o pelle devono avere la dicitura “Contiene parti non tessili di origine animale”. Se credi che un prodotto debba avere quest’etichetta ma ne è sprovvisto, segnalalo subito al negoziante.

Abbandona pellicce, cuoio e pellami: è molto più facile di quanto tu possa immaginare. Sono già tante le aziende che hanno già scelto di aderire allo standard Fur Free, che certifica l'assenza di parti tessili animali. Dall'alta moda alle linee più a buon mercato, scopri quali marchi hanno già scelto di essere animal friendly: vieni a conoscerli su nonlosapevo.com e sostieni la nostra battaglia all'uso di parti animali nell'industria dell'abbigliamento.

  • Indovina chi viene a cena!

    Guarda bene nel tuo piatto. Quanti animali potresti risparmiare ogni giorno scegliendo un'alimentazione vegana? Cambiare modo di mangiare è più semplice di quanto pensi: sono sempre di più gli italiani che hanno deciso di rispettare la vita animale con le proprie scelte alimentari.

    Se cambiare prospettiva ti sembra impossibile, possiamo tranquillizzarti: l'alimentazione veg è salubre, equilibrata, appetitosa e appagante, e la soddisfazione di poter mangiare senza far soffrire gli animali è immensa. Oltre a risparmiare la vita di milioni di esseri innocenti, contribuirai a proteggere l'ambiente, conservare risorse idriche e a tutelare la tua salute.

    Scopri subito tutte le possibilità: vieni su cambiamenu.it per muovere i primi passi, provare ricette sfiziose e conoscere tutte le proprietà nutritive dei cibi alternativi a quelli di origine animale. Basta un click per cambiare in meglio!

  • Guarda come mi diverto

    Gli animali non sono sfruttati solo per l'alimentazione e per l'abbigliamento: troppo spesso i nostri amici sono costretti a diventare attori, clown, equilibristi, solo per farci divertire. Prigionieri di zoo, circhi, parchi acquatici, feste popolari, palii, non hanno scelto loro questa infelice carriera.

    Per essere davvero animal friendly non andare a visitare queste prigioni: gli animali in cattività non hanno nulla di divertente né di educativo, sono solo schiavi dei nostri spettacoli. Non portare tuo figlio al circo, e non promuovere attività ludiche in cui vengono sfruttati gli animali.

    Ricorda che fra le attività che fanno male agli amici animali rientra anche l'equitazione, a livello agonistico o meno. Se vuoi scoprire sul serio quanto è speciale il legame con i cavalli, prova a visitare i centri in cui questi animali vivono in libertà.

  • Mille bolle blu

    Fra le preoccupazioni principali di tanti amici degli animali c'è quella di scegliere i cosmetici o i detersivi giusti. Su questo possiamo tirare un sospiro di sollievo: dall'11 marzo 2013, infatti, è entrato in vigore il divieto definitivo ai test cosmetici su animali.

    Il bando, per cui abbiamo lottato tanti anni, è attivo su tutto il territorio comunitario. Il nostro consiglio, tuttavia, è quello di continuare a usare i prodotti cruelty free, certificati per noi da Icea.

    Consulta la lista!

    L'elenco include articoli in cui crediamo davvero, perché sono gli unici che certificano l'adesione al 100% allo standard non testato: le aziende non certificate, invece, saranno limitate per legge in territorio Comunitario ma potrebbero vendere prodotti testati su animali in Paesi non UE. E a noi sembra giusto fidarsi di chi ci ha garantito sempre e da sempre la bellezza senza ombra di sofferenza.