DOMANDE E RISPOSTE

Che cos'è il 5 per mille?

E' una pecentuale delle tasse calcolata in base al reddito. Attraverso la dichiarazione dei redditi, infatti, è possibile destinare una quota pari al 5 per mille dell'IRPEF (imposta sul reddito delle persone fisiche) a sostegno di uno dei soggetti riconosciuti dallo Stato. Tra questi soggetti ci sono anche le Onlus, come la LAV.

 

Il "5x1000" non mi costa nulla. È vero?

È vero. Non è assolutamente una spesa aggiuntiva, ma un modo per sostenere una causa sociale a costo zero. Ecco perchè è davvero importante donarlo!

 

Dono già l'8x1000: posso scegliere di donare anche il 5x1000?

Sono due azioni distinte e non alternative tra loro.
La devoluzione dell'8x1000 è una scelta che ogni contribuente può continuare a fare indipendentemente dalla possibilità di destinare il 5x1000.

L'8x1000 è destinato al sostegno delle confessioni religiose.

Il 5 per 1000 è destinato al sostegno di altri soggetti, come le Onlus.

Si possono compiere entrambe le scelte contemporaneamente.

Cosa devo fare per destinarlo alla LAV?

Basterà inserire il codice fiscale della LAV 80426840585 nel riquadro denominato “Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale…” e aggiungere la tua firma.

 

Non ho l'obbligo di presentare la dichiarazione dei redditi, posso donare il 5 per mille?

Certo, per chi non ha obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi, basterà, senza alcun onere da parte del contribuente, consegnare a una banca o a un ufficio postale la scheda integrativa per il 5 per mille contenuta nel CUD in busta chiusa. Su di essa è necessario indicare la dicitura "scelta per la destinazione del 5 per mille dell'IRPEF", insieme al tuo nome, cognome e codice fiscale.

Entro quando posso fare la dichiarazione dei redditi?

Le scadenze per la consegna della dichiarazione dei redditi sono:

- 730 al sostituto d'imposta: entro il 23 luglio

- 730 al CAF: entro il 23 luglio

- Unico cartaceo: dal 2 maggio al 30 giugno

- Unico via telematica: entro il 30 settembre

Il CUD (contenente la scheda per la destinazione del cinque e dell'otto per mille per i casi di esonero dalla presentazione della dichiarazione) deve essere consegnato dai datori di lavoro ai dipendenti entro il 28 febbraio del periodo di imposta successivo a quello a cui si riferiscono i redditi certificati.