Niente allevamenti da pelliccia nei Parchi Lombardi!

La Comunità del Parco Adda Sud (uno dei Parchi Regionali fluviali della Lombardia) ha approvato a maggioranza la mozione per l’aggiornamento del Piano Territoriale del Parco con la messa al bando degli allevamenti di animali “da pelliccia”, presentata dal Sindaco Paolo Riccaboni di Spino d’Adda (CR)!

Il divieto si affianca a quello adottato anche dal Parco del Serio: salgono così a 61 i Comuni lombardi, tra le province di Bergamo, Lodi e Cremona dove non sarà possibile avviare allevamenti di animali allo scopo di produrre pellicce, in quanto attività incompatibile con le finalità di tutela ambientale dei Parchi Regionali Fluviali!

Oltre alle motivazioni etiche (nel Comune di Spino d’Adda è già vigente un divieto), il Sindaco Riccaboni ha inteso tutelare l’ambiente del Parco Regionale dai pericoli conseguenti a eventuali aperture di allevamenti di animali “da pelliccia”:questi animali sono infatti specie alloctone, dunque potenzialmente"invasive". 

Nonostante alcuni Sindaci abbiano cercato di ostacolare l’approvazione del divieto avanzando argomentazioni a tutela degli agricoltori e del presunto loro diritto di allevare visoni, il divieto è poi stato approvato a maggioranza, facendo prevalere gli interessi della comunità del Parco e dell’ambiente a quelli dei singoli.

Grazie al Sindaco di Spino d’Adda, Paolo Riccaboni, per questa importante e responsabile azione!

Ancora una volta rinnoviamo l’appello ai Senatori della Commissione Sanità e agli Onorevoli della Commissione Agricoltura affinché diano rapido inizio all’iter legislativo per l’approvazione della proposta di legge (S62, C288) che vieterà definitivamente questi allevamenti in tutta Italia!

Simone Pavesi, Responsabile LAV Campagna Pellicce

Simone è anche su Twitter: @S_Pavesi

 

Firma contro gli allevamenti per pellicce