Letture consigliate

Del mangiar carne, di Plutarco: un’opera che spiega come il mangiare carne non sia una condizione naturale dell’umanità, ma un passaggio traumatico nella sua storia. Plutarco adotta una posizione controcorrente, attaccando l’antropocentrismo che domina la concezione greca dell’universo.

Imperatrice Nuda, di Hans Ruesch: una documenta e spietata requisitoria contro la vivisezione, considerata non solo disumana, ma antiscientifica, dunque un errore dal punto di vista metodologico. Un libro rivoluzionario negli anni ’70 e sempre attuale.

Gabbie vuote. La sfida dei diritti animali, di Tom Regan. Uno scioccante quanto realistico libro-denuncia degli abusi subiti dagli animali scritto dal principale leader mondiale del movimento di Liberazione Animale. Questo libro è stato definito "la miglior introduzione al problema dei diritti animali che sia mai stata scritta".

I diritti animali, di Tom Regan. Un classico di filosofia dei diritti animali. Una proposta che parte dalla difesa degli animali per affermare un'etica della responsabilità verso l'uomo, la natura, l'ambiente.

La vita degli animali, di John Maxwell Coetzee. Un’anziana e popolare romanziera riesce a mettere in crisi tutti i sapienti accademici parlandogli, con semplicità e schiettezza, delle “vite degli altri animali” e di come queste vengano maltrattate dagli umani. Nel 2003 Coetzee ha ottenuto il Premio Nobel per la letteratura.

Carne, di Ruth L. Ozeki. La scoperta dell’indifferenza con cui l’industria alimentare avvelena il mondo (ad es. con l’uso di ormoni negli animali allevati e poi macellati). La storia di una resistenza passiva contro tutti coloro che ci impongono di cibarci di animali.

Se niente importa. Perché mangiamo gli animali? Di Jonathan Safran Foer. Un’indagine  che spiega cosa sia la carne, realizzata dall’autore visitando gli allevamenti intensivi. Una realtà che l’ha spinto a raccontare le violenze sugli animali e i venefici trattamenti a base di farmaci che devono subire, fino a descrivere come vengono uccisi per diventare il cibo quotidiano.

Vivisezione o Scienza. La sperimentazione sull’uomo, di Pietro Croce. Una  requisitoria che mette in luce la pseudoscienza di coloro che praticano la vivisezione. Da medico chirurgo, l’autore dedica la seconda parte dei libro ai metodi di ricerca davvero scientifici (metodo epidemiologico, in vitro, modelli matematici, ecc.)

Sperimentazione animale e psiche: un’analisi critica, di Stefano Cagno. L’autore, medico chirurgo, presenta le ricerche su animali condotte nel campo della mente umana, evidenziandone le incongruenze e auspicando un cambiamento della ricerca biomedica.

Le fabbriche degli animali, di Enrico Moriconi. Un viaggio nella realtà degli allevamenti industriali, dopo gli scandali BSE, i polli alla diossina e la temuta influenza aviare. Dalla sua esperienza di Medico Veterinario, l’autore ci fornisce un racconto davvero realistico e impegnato.

Il maiale non fa la rivoluzione. Manifesto per un antispecismo debole, di Leonardo Caffo. Che cosa penserebbe un maiale se avesse avuto la possibilità di indicarci la strada per quella rivoluzione che è la sua liberazione - ovvero la liberazione animale? Una confutazione appassionata e rigorosa di tutte le filosofie che relativizzano il dolore animale, con uno sguardo sempre attento alla società (dai cani liberati di Green Hill in Italia, a quelli sterminati in Ucraina, al nascente partito "animalista") e alle sue contraddizioni.

Noi abbiamo un sogno, di Annamaria Manzoni. Un’analisi-racconto delle sevizie cui sono sottoposti gli "ex amici dell'uomo". Un forte pathos "civico" pervade il libro, perché la ferocia quotidiana che viene esercitata nei luoghi della vivisezione, nei mattatoi, nelle arene, nelle zone di caccia è sintomo di un mondo che non rispetta l'essere vivente.

Dimenticare Cartesio. Ecosofia per la compresenza, di Francesco Pullia. Dimenticare Cartesio per mettere fine a una filosofia antropocentrica, spesso arrogante fino all’estrema violenza. [...] All’animalismo l’autore riconosce la capacità di aver aperto una nuova frontiera nella consapevolezza del ruolo di tutti i viventi nell’ecosistema.

Tutela giuridica degli animali, di Maurizio Santoloci e Carla Campanaro. Giunto alla sua quinta edizione, questo manuale descrive in modo esaustivo e dettagliato ogni singola ipotesi delittuosa in materia di crimini contro gli animali, con un esame degli aspetti sostanziali e procedurali.

Un mondo sbagliato, di Jim Mason. L’autore analizza, da un punto vista antropologico e socioculturale, le ragioni e le modalità tramite le quali l'umanità si è isolata dal resto del regno animale e dal mondo naturale, fino a ridurre in schiavitù gli animali (a fini bellici o per l'allevamento, ecc.) e lacerando ogni senso di fratellanza.

Zoomafia. Mafia, Camorra & gli altri animali, di Ciro Troiano. L’autore, responsabile dell’Osservatorio Zoomafia della LAV, criminologo, ci spiega cos'è la Zoomafia, la convergenza d'interessi della criminalità organizzata e di quella economica a danno dell'ambiente. Un business vastissimo e spietato, da contrastare con la cultura della legalità.

Così parlò il postumano, di Leonardo Caffo e Robero Marchesini. Non un libro sulla “questione animale” bensì sulla “ questione umana”, con riflessioni filosofiche, scientifiche e politiche che ci fanno intravedere una nuova idea di “umano”.