Incontri nelle scuole

Rispondendo ad una esigenza manifestata da tempo dal mondo della scuola, nell'ottobre 2000 il Ministero della Pubblica Istruzione (MPI) ha siglato con la LAV, come prima associazione nel suo genere, un protocollo d’intesa (rinnovato il 12 marzo 2003) con lo scopo di “promuovere la diffusione e l’approfondimento dei temi dell’educazione al rispetto di tutti gli esseri viventi nelle scuole di ogni ordine e grado”. Un gruppo di soci LAV fornito di video e materiali didattici sulle tematiche animaliste e' quindi disponibile ad interventi gratuiti presso scuole elementari, medie e superiori. 

Per informazioni telefona alla nostra sede al numero 011746392.

 

Nelle scuole medie inferiori e superiori i nostri volontari concordano con gli insegnanti uno o più interventi su questi temi:

A) La Dichiarazione Universale dei Diritti degli Animali (Unesco - Parigi 15.10.1978): diritto delle specie animali non umane ad un'esistenza compatibile con le rispettive caratteristiche biologiche ed etologiche;

B) Educazione ad una corretta convivenza tra la specie umana e le altre specie - cenni sulla legislazione statale e regionale a tutela dei diritti degli animali, nonché sui regolamenti adottati da singoli comuni (ad esempio quello di Torino) a tutela del benessere degli animali;

C) Condizioni di vita degli animali allevati in batteria ed impatto sociale/ambientale di tale modalità di allevamento, con particolare riguardo alle conseguenze in tema di desertificazione, fame e malnutrizione nel Sud del Mondo ed in generale inquinamento del pianeta;

D) Informazione sui principali aspetti di sfruttamento degli animali tra cui, a titolo esemplificativo, il circo, l'allevamento o comunque l'uccisione di animali "da pelliccia", l'importazione di pellicce, la caccia e la pesca, gli spettacoli tradizionali con impiego di animali;

E) Animali d'affezione o comunque cresciuti in cattività: sensibilizzazione sulle conseguenze dell'abbandono e randagismo;

F) Zoomafia: sfruttamento degli animali da parte della criminalità organizzata, ad esempio in tema di combattimenti e competizioni clandestine;

G) Ruolo dell'animale nel favorire la socializzazione tra gli esseri umani, specie nelle fasi dell'infanzia e della vecchiaia;

H) Legge sull'obiezione di coscienza alla sperimentazione animale;

I) Sperimentazione dei prodotti cosmetici, educazione al consumo.

I temi vengono affrontati con maggiore o minore approfondimento e con linguaggio diversificato secondo l'età degli studenti.

In base alla disponibilità della singola scuola o classe possono essere organizzati da uno a quattro incontri, ciascuno della durata di due ore (o cento minuti), suddiviso in una parte discorsiva con successiva proiezione di un video adeguato all'età del pubblico ed uno spazio finale per domande o interventi.

Il programma può essere integrato anche da un incontro con un medico nutrizionista, destinato sia a studenti che a genitori, in merito all'alimentazione vegetariana.

E' anche possibile organizzare la proiezione di un video realizzato dalla LAV in tema di vivisezione, destinato alle scuole superiori.