Diciamo basta all'utilizzo delle piume

Siamo tutti oche” -  l’inchiesta realizzata da Sabrina Giannini per Report punta il dito contro gli allevamenti industriali delle oche, da 5.000 a 10.000 animali, appositamente allevate per la produzione di piume, ricavate tramite spiumatura in vivo: una sofferenza atroce che viene ripetuta più volte sino a quando l’animale muore o non è più in grado di produrre piume di “qualità”.

Da sempre lavoriamo perché la moda sia sinonimo di bellezza e rispetto di tutti gli esseri viventi.

Una moda eticamente sostenibile è possibile e si deve pretendere.

Ogni anno milioni di oche e anatre vengono allevate per l’industria della moda. Le loro piume vengono strappate via dal loro corpo quando gli animali sono ancora vivi. Una sofferenza atroce che può portare anche alla morte dell’animale. Questa tortura può essere ripetuta fino a 4 volte in un anno, fino a che il loro corpo non è più in grado di produrre piume di qualità.

Una crudeltà inaccettabile.  Le alternative esistono e sono migliori della piuma.

I test da noi effettuati su prodotti in Vera Piuma ed altri con materiali alternativi, hanno dimostrato che i prodotti realizzati con materiale sintetico sono più traspiranti, garantendo lo stesso grado di "calore".

Noi diciamo BASTA a questa crudeltà! Facciamo sentire tutti insieme la nostra voce.

Chiedi insieme a noi alle principali aziende di moda, arredo casa e di abbigliamento per piccoli animali, di eliminare le piume dalle loro produzioni, come già diverse aziende hanno fatto.

Scrivi con noi ai responsabili di: Moncler,  Benetton, Diesel,  Ikea,  Poltronesofà, DAUNEX, Sandro Ferrone, Piumini Danesi

Loro spiumano 10.000 oche in 4 giorni, noi spiumiamo le aziende in 48 ore. Partecipa anche tu!

INVIA EMAIL

BASTANO POCHI MINUTI

Informativa ai sensi dell'art. 13, d. lgs 196/2003

I Suoi dati sono trattati da LAV LEGA ANTI VIVISEZIONE - titolare del trattamento, per la gestione della Sua donazione ed operazioni a ciò strumentali, nonché per informare su iniziative, attività e progetti realizzati anche grazie al contributo erogato, per l'invio della rivista riservata ai sostenitori e soci e della e-newsletter. Le informazioni saranno inviate anche via e-mail, se espressamente richiesto. I dati saranno trattati, manualmente ed elettronicamente con metodologie di analisi statistica, esclusivamente dalla nostra associazione e dai responsabili preposti a servizi connessi a quanto sopra; non saranno comunicati né diffusi né trasferiti all'estero e saranno sottoposti a idonee procedure di sicurezza. I Suoi dati sono trattati per i predetti fini dai soggetti incaricati all'elaborazione dati e sistemi informativi, alla gestione dei rapporti con i sostenitori ed i servizi connessi (es.: incassi, amministrazione), alla realizzazione di messaggi informativi, agli organizzatori di campagne di raccolta fondi. Ai sensi dell'art. 7, d. lgs 196/2003, potrà esercitare i relativi diritti fra cui consultare, modificare, cancellare i dati od opporsi al loro trattamento per fini di invio di materiale informativo rivolgendosi al titolare al suddetto indirizzo o all'e-mail serviziosoci@lav.it o a LAV Lega Antivivisezione Viale Regina Margherita 177, 00198, Roma