Lampedusa: bilancio positivo per la 5^ settimana sull'isola. Appello al Sindaco

57 tra cani e gatti senza famiglia sterilizzati e identificati, 36 quelli visitati, 12 cani identificati dai veterinari dell’ASP di Palermo.

E' il positivo bilancio della quinta settimana di sterilizzazioni che abbiamo realizzato nell’ambito del “Progetto Isola uno strumento di civiltà”, in collaborazione con il Comune di Lampedusa e Linosa e l’Associazione locale “Il cuore ha 4 zampe”.

I risultati raggiunti dall'inizio del Progetto, a luglio 2018, dimostrano come, con la collaborazione tra Associazioni, Amministrazioni comunali e Servizi veterinari, si possano fare passi concreti per combattere abbandono e randagismo e per il corretto accudimento degli animali che vivono sul territorio.

“Da luglio 2018, data di inizio del Progetto, abbiamo fatto moltissimo per tenere sotto controllo il numero degli animali senza famiglia presenti sull’Isola - dichiara Ilaria Innocenti, responsabile Area Animali Familiari LAV – i risultati raggiunti dimostrano come, con la collaborazione tra Associazioni, Amministrazioni comunali e Servizi veterinari, si possano fare passi concreti per combattere abbandono e randagismo e per il corretto accudimento degli animali che vivono sul territorio. Il modello di collaborazione sviluppato a Lampedusa è la prova che si può fare, anche e soprattutto in territori complessi, come lo sono molte aree del Sud Italia. Da luglio 2018 a oggi, a Lampedusa abbiamo sterilizzato e microchippato tutti i 130 cani senza famiglia dell’isola, più altri 20, e i primi 88 gatti liberi. Abbiamo microchippato 71 cani e visitato 255 tra cani e gatti, ma non è tutto: abbiamo allestito e attrezzato con le strumentazioni necessarie un vero e proprio ambulatorio veterinario permanente a disposizione dell’isola, donato oltre 2.000 kg di croccantini per cani e gatti, 3 lettori di microchip e 10 dispenser di cibo”.

Si tratta di risultati enormi, frutto di un’importante sinergia con l’Amministrazione locale, alla quale chiediamo un ulteriore sforzo di collaborazione nonché il rispetto degli impegni presi, facendo diretto appello al Sindaco di Lampedusa e Linosa.

Siamo stati informati dall’Associazione “Il cuore ha 4 zampe” che il cane Angelo, sterilizzato e identificato a nome del Comune e che da anni vive in via Roma, venerdì scorso ha morso una donna e che, a seguito dell’episodio, l’animale sarebbe stato oggetto di minacce di avvelenamento. 

Premesso che avvelenare gli animali è reato e che il Sindaco ha il dovere di tutelare gli animali sul proprio territorio, chiediamo di essere autorizzati a prendere in carico e trasferire urgentemente il cane Angelo in una struttura di nostra fiducia, assieme ad altri tre cani del Comune di Lampedusa e Linosa attualmente detenuti nel canile “Andrea Ciupei” di Santa Margherita Belice (AG), come previsto da precedenti accordi. Un intervento che ci consentirebbe di prenderci cura di questi animali, comportando inoltre un notevole risparmio per le casse dell'amministrazione lampedusana.