tag popolari

campagne

Risultati della ricerca

  1. Metodi alternativi: interrogazione ai Ministri di Salute e Istruzione

    Metodi alternativi: interrogazione ai Ministri di Salute e Istruzione

    È stata presentata il 3 luglio, dall’On. Patrizia Prestipino, membro della Camera dei Deputati, un’importante interrogazione rivolta ai Ministri della Salute, dell'Istruzione e

  2. Metodi alternativi, buone notizie: Politecnico Torino aderisce al Centro 3R

    Metodi alternativi, buone notizie: Politecnico Torino aderisce al Centro 3R

    Buone notizie dal mondo della ricerca: il Politecnico di Torino, che lavora nella sperimentazione preclinica biomedica, entra a far parte del Centro Interuniversitario italiano dedicato alla

  3. Ministero della Salute sostiene la diagnostica in vitro, per salute cittadini

    Ministero della Salute sostiene la diagnostica in vitro, per salute cittadini

    Il Ministero della Salute nell’atto di indirizzo per l’anno 2019, appena pubblicato, si prefigge la promozione della salute, e dell’assistenza sanitaria per il benessere e la

  4. Nestlè fermi i test animali per il botox, inutili e cruenti! Inizia oggi la campagna LAV/ECEAE

    Nestlè fermi i test animali per il botox, inutili e cruenti! Inizia oggi la campagna LAV/ECEAE

    Parte oggi la campagna di informazione di ECEAE (coalizione europea ECEAE – che riunisce le più importanti associazioni animaliste contro la sperimentazione animale e di cui la LAV

  5. Modelli di ricerca alternativi: l'Università di Bologna parla al futuro

    Modelli di ricerca alternativi: l'Università di Bologna parla al futuro

    Anche l’Università di Bologna apre le porte al futuro, dedicando una giornata all’ approfondimento e al sostegno dei metodi alternativi alla sperimentazione animale. Il 12

  6. Farmaci, Unione Europea: possibile restrizione concorrenza Roche-Novartis

    Farmaci, Unione Europea: possibile restrizione concorrenza Roche-Novartis

    La Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha emesso una sentenza secondo cui tra Roche e Novartis potrebbe sussistere “una restrizione della concorrenza” in relazione al farmaco

  7. Nuova maratona Telethon: NO a finanziamento dei test su animali!

    Nuova maratona Telethon: NO a finanziamento dei test su animali!

    Dicembre, purtroppo, non è solo tempo di feste e vacanze, ma anche della tristemente nota raccolta fondi  Telethon. Come sottolineiamo da anni, la maratona Telethon finanzia

  8. La Regione Toscana riconosce un metodo alternativo. No animali

    La Regione Toscana riconosce un metodo alternativo. No animali

    Milioni di animali ancora oggi vengono allevati e soppressi solo per fornire tessuti. Una pratica crudele e inutile che comporta lo stesso errore della sperimentazione animale: pretendere

  9. Negare opportunità metodi alternativi è miopia scientifica. Replica a La Stampa

    Negare opportunità metodi alternativi è miopia scientifica. Replica a La Stampa

    Se negare validità “scientifica” ai test su animali è una leggenda metropolitana, come scrive il dott. Fiorenzo Conti (Università delle Marche) sulle pagine di Tutto

  10. Ricerca e Innovazione: dare priorità ai progetti basati sui metodi alternativi

    Ricerca e Innovazione: dare priorità ai progetti basati sui metodi alternativi

    Il Ministero dell'Istruzione, l'Università e la Ricerca ha stanziato 92 milioni di euro per la ricerca di base, tramite il nuovo bando “Prin”, Progetti di Rilevante

  11. Centro di validazione Europeo per i metodi alternativi: la LAV c'è!

    Centro di validazione Europeo per i metodi alternativi: la LAV c'è!

    Grazie alla Coalizione Europea Eurogroup for Animals, di cui la LAV è rappresentante per l’Italia, è stata organizzata una visita speciale al Joint Research Centre - JRC (Centro

  12. Vivisezione, dati allarmanti su aumento test dolorosi e stabulari in Italia. Governo indirizzi la ricerca verso tecniche alternative

    Vivisezione, dati allarmanti su aumento test dolorosi e stabulari in Italia. Governo indirizzi la ricerca verso tecniche alternative

    Nonostante l’Unione Europea e la nuova legge italiana (Decreto Legislativo n.26/2014) attribuiscano massima priorità ai metodi alternativi alla sperimentazione animale, il nostro Paese