#aCasaLoro Salvi milioni di animali esotici

ULTIMO AGGIORNAMENTO - 28/10/2022

Salvi milioni di animali esotici!

In vigore il divieto di importazione di animali selvatici esotici catturati in natura. Un traguardo importante della nostra campagna #aCasaLoro.

LEGGI ORA

Milioni gli animali esotici ogni anno arrivano in Italia. Grazie alla nostra campagna #ACasaLoro abbiamo ottenuto 3 nuove leggi per la loro salvaguardia: è ora vietato introdurre in Italia animali esotici prelevati in natura, è vietata la riproduzione (chi li detiene potrà tenerli fino a fine vita). Anche i circhi non potranno più far riprodurre gli animali. Inoltre, il commercio illegale sarà sanzionato più severamente!

GIOCA ORA E SCOPRI DOVE DOVREBBERO VIVERE!


LA NOSTRA CAMPAGNA LASCIAMOLI LIBERI #ACASALORO: COSA ABBIAMO CHIESTO E COSA ABBIAMO OTTENUTO

Ogni anno, milioni di animali esotici come ricci africani, serpenti, gechi leopardo e camaleonti sono venduti in Italia: gli appartamenti nelle nostre città non sono il luogo adatto per la vita, talvolta molto lunga, di animali che dovrebbero vivere in natura. Costretti in ambienti minuscoli, ben diversi dai loro habitat naturali, privati della loro libertà e trattati alla stregua di oggetti, questi animali possono facilmente diventare veicoli di nuovi virus, proprio come nel caso del Covid-19.

Dopo mesi di battaglie, siamo riusciti ad ottenere la legge di Delegazione EU (oggi legge n. 53 del 23/04/2021) che vieta la vendita, l’importazione, la detenzione e la riproduzione di specie selvatiche autoctone o alloctone nel nostro Paese.

Ora un altro risultato importante è stato ottenuto: più tutela per gli animali, più tutela della salute umana, più prevenzione contro epidemie e pandemie.

Lo scorso 27 settembre sono entrate in vigore le tre Leggi, che rappresentano per la LAV un importante primo cambiamento, e il 28 ottobre 2022 è diventato operativo il divieto di importare animali selvatici esotici catturati in natura previsto dalla recente Legge 135.

Mercanti di tigri, inchiesta sul commercio di tigri in Italia

Immagini potenti e drammatiche sul commercio di tigri, che noi di LAV abbiamo ricevuto in forma anonima e deciso di pubblicare per portare luce su questo mondo sommerso.

GLI ANIMALI ESOTICI CHE ABBIAMO SALVATO

C’è Pepa, una bertuccia sequestrata ad una famiglia di Catania, costretta per anni ad utilizzare un pannolino e ad un’alimentazione scorretta, che ne hanno compromesso il naturale sviluppo fisico. C’è il pappagallo Rodrigo, un’Ara ararauna che nel circo in cui viveva era rinchiuso in una gabbia così piccola, che non solo non riusciva a volare ma non aveva nemmeno la possibilità di aprire le ali! Ci sono anche il lama Perù, sequestrato per maltrattamenti a un circo, e la leonessa Elsa, privata per sempre dei suoi artigli in modo da essere “più innocua” per chi abusava di lei.

Sono alcuni degli animali salvati dalla LAV e oggi ospiti del Centro di Recupero di Semproniano, in Maremma, divenuto negli anni casa di leoni, macachi, zebre, cavalli, maiali, bertucce, tigri: oltre 200 animali, che in questi anni la LAV ha salvato da circhi, laboratori, allevamenti, e altre forme di maltrattamento per garantire loro la protezione e l’amore che meritano. Le loro storie sono accomunate da dolore e sfruttamento, ma anche da un lieto fine comune: una nuova casa, fatta di amore e rispetto.

Tanti degli ospiti del Centro di Semproniano sono proprio animali esotici, come Rodrigo e Pepa: per loro, come per altri loro compagni, il ritorno negli habitat naturali avrebbe significato morte certa, e Semproniano rappresenta l’unica possibilità per una vita felice, fatta di cure devote e spazi adeguati alle loro esigenze.