Ancora uccellatori nel cagliaritano. Intervenuti anche i volontari LAV Cagliari.

Durante le festività natalizie sono stati effettuati dai volontari del CABS (Committee Against Bird Slaughter) in collaborazione con i volontari LAV cagliari nuovi interventi contro gli uccellatori che operano in provincia di Cagliari.

Un uccellatore di Capoterra è stato intercettato dal CABS, in collaborazione con l’arma dei Carabinieri, mentre in un bosco di macchia mediterranea estraeva da un laccio in crine di cavallo un esemplare di Pettirosso, specie particolarmente protetta dalla legge. Nello zainetto l’uccellatore trasportava 5 esemplari di Tordo bottaccio appena uccisi. E’ stato deferito alla Procura della Repubblica di Cagliari per attività di uccellagione, cattura di specie particolarmente protetta e maltrattamento di animali (art. 544/ter Codice Penale).

L’attività antibracconaggio è stata svolta anche grazie alla preziosa collaborazione della sede LAV di Cagliari e del Gruppo Antispecista di Cagliari.

“Continua senza sosta la nostra attività per contrastare il fenomeno dell’uccellagione nel Sud Sardegna” commenta Giovanni Malara, responsabile del Campo CABS. “Il fatto che l’uccellatore fermato nei giorni scorsi fosse incensurato, come la gran parte di coloro che abbiamo denunciato nel mese di novembre, la dice lunga su quanto sporadici ed inefficaci siano nel cagliaritano i controlli per contrastare la piaga dell’uccellagione, che minaccia gravemente la fauna selvatica sarda. Senza il nostro intervento questo soggetto avrebbe continuato indisturbato, magari per anni, la propria attività illegale, cosi come impuniti rimangono tutti coloro che a Cagliari somministrano illegalmente gli spiedini composti da piccoli uccelli”.

Claudia Squadroni