Gli animali non sono un lusso: saremo in piazza il 10-11 e 17-18 marzo

Un fisco non più nemico dei quattrozampe: con questo obbiettivo saremo in piazza nei fine settimana del 10-11 e 17-18 marzo, per chiedere al nuovo Governo e Parlamento misure che garantiscano e tutelino i diritti degli animali e delle loro famiglie.

Queste le nostre richieste:

  • cancellazione dell’ALIQUOTA IVA su prestazioni veterinarie per animali adottati e riduzione di quella su prestazioni veterinarie e cibo per animali non tenuti a scopo di lucro (oggi invece si applica un’aliquota IVA del 22%, prevista per alcuni beni di lusso);
  • abbattimento dei costi dei FARMACI VETERINARI con il riconoscimento del farmaco generico anche in veterinaria e dell'uso del farmaco-equivalente;
  • aumento della quota di DETRAZIONE FISCALE delle spese veterinarie e dei farmaci veterinari dalla dichiarazione dei redditi, rendendola totale per chi adotta un cane o un gatto (oggi queste spese sono detraibili entro il limite esiguo di 387,34 euro, con uno sconto massimo irrisorio di 49,06).

Vogliamo favorire un miglioramento della qualità di vita degli animali e un incremento delle adozioni, rendendo maggiormente sostenibile la spesa sostenuta dai cittadini, sia come privati che come sistema pubblico.

L’adozione di un cane o un gatto abbandonato, infatti, è un gesto d’amore, ma anche un fondamentale strumento di contrasto al randagismo, che assicura allo stesso tempo il rispetto per gli animali e un risparmio considerevole per tutta la collettività.

Sarà possibile incontrare l’Associazione in tante città italiane e sostenere i diritti degli animali, con un doppio contributo: 

  • firmando la PETIZIONE “per un Fisco non più nemico dei quattrozampe” 
  • scegliendo le UOVA DI PASQUA LAV, con un contributo minimo, il cui ricavato sarà impiegato in progetti di sostegno a progetti LAV per il contrasto al randagismo nei territori del Centro e Sud Italia.

Consulta l'elenco piazze!