Cagliari: arrestati bracconieri, con l'aiuto di LAV e CABS

Alcuni giorni fa degli agenti dell'Arma dei Carabinieri, coadiuvati dai nostri volontari di Cagliari e dai volontari del CABS (Committee Against Bird Slaughter), hanno sorpreso due uccellatori nell'atto di completare un sentiero di lacci mimetizzati tra la terra e le piante, per la cattura di uccelli passeriformi, nelle campagne del comune di Capoterra (Cagliari). 

I due hanno cercato inutilmente di disfarsi dei lacci che stavano piazzando, lanciandoli nella vegetazione. I due uccellatori, uno dei quali con precedenti penali specifici, sono stati quindi fermati e deferiti alla Procura della Repubblica di Cagliari per i reati di uccellagione e maltrattamento di animali. Infatti, i lacci di terra che stavano predisponendo, causano enormi sofferenze ai piccoli uccelli che dopo la cattura rimangono in vita molto a lungo, morendo infine per arresto cardiaco.   

L'intervento è stato realizzato nell'ambito del campo che il CABS organizza nel periodo autunnale per scoraggiare le attività illecite che, nel Basso Sulcis e Sarrabus, danneggiano gravemente gli uccelli svernanti. In questa stagione, infatti, inizia la loro cattura per l'illecita commercializzazione nel periodo delle feste Natalizie.

Ricordiamo che la vendita di piccoli uccelli, così come la loro somministrazione in pubblici esercizi e l'acquisto, costituisce reato e invitiamo chi dovesse assistere ad attività di questo tipo a segnalarle alla Sede LAV più vicina.