Canile Parrelli (Roma), GIP boccia dissequestro. LAV: emergenza adozioni

Il GIP di Roma ha oggi rigettato l’ennesima richiesta di dissequestro dei cani e dei gatti reclusi nel “canile Parrelli”, sequestrato nell’ottobre scorso su denuncia della LAV e disposizione della Procura della Repubblica di Roma grazie all’intervento del Nirda del Corpo Forestale dello Stato.

Nuovamente battuta, quindi, l’indagata per maltrattamenti e confermata l’inidoneità della fatiscente struttura in cui ad oggi dopo quasi nove mesi, sono ancora incredibilmente rinchiusi gran parte degli animali.

Per questo la LAV, tanto più dopo il voto del Consiglio Comunale di ieri che ha sospeso la Delibera della Giunta di Roma, lancia un nuovo appello al Sindaco e all’Assessora Marino per sbloccare, nella loro figura di custodi giudiziari, le urgenti adozioni degli animali garantendo l’apertura quotidiana della struttura a cittadini ed associazioni e la giusta cura a cani e gatti nonché il trasferimento degli animali nelle strutture di gestione comunale. Non ci possono essere più scuse formali e sostanziali da parte delle Istituzioni - dice la LAV – e, grazie ai nostri donatori, siamo pronti subito a prendere la custodia di buona parte degli animali.

Ora è emergenza adozioni: centinaia di animali di tutte le taglie ed età, tutti bisognosi di affetto. Per loro cerchiamo una cuccia comoda e confortevole, e una famiglia che li accolga con il cuore e con rispetto. Dopo anni di inferno vogliamo che conoscano le cure che solo una casa e una presenza umana può garantire. Aiutaci a trovare casa a tutti loro, dobbiamo fare in fretta. Se pensi di essere tu la persona giusta, contattaci: scrivici ad adozioni@lav.it.  Fai di questi animali la tua adozione del cuore!