Da H&M stop ai capi d'angora!

Un'altra buona notizia alla vigilia della nostra mobilitazione nazionale contro le pellicce: dopo video denuncia della Peta, che documenta le crudeltà compiute sui conigli d'angora in alcuni allevamenti cinesi, H&M ha deciso di sospendere la vendita dei capi realizzati con la lana di questi animali!

Una decisione responsabile, da parte di una azienda che peraltro ha già dimostrato la propria attenzione rinunciando da tempo all'uso di pellicce animali e scegliendo di aderire allo standard internazionale fur free.

Certo è necessario che H&M, così come ogni altra azienda di moda, avvii ufficialmente un percorso virtuoso per lo sviluppo di una moda cruelty free, cioè senza alcun materiale di origine animale, e presti da subito maggiore controllo sull'attuale filiera produttiva: per ora ha dimostrato di volersi impegnare nella direzione giusta.

Simone Pavesi, responsabile LAV campagna Pellicce