Diario dal Borneo: l'ultimo rifugio degli oranghi

Il problema della produzione dell’olio di palma, e della deforestazione che ne deriva, è ormai noto a livello globale. Intere foreste vengono bruciate per ricavarne terreni coltivabili, con conseguenti ingenti danni ambientali e il massacro di moltissimi animali. Tra questi, ci sono gli orangutan che, in aree come il Borneo indonesiano, stanno rapidamente scomparendo.

Ciascuno di noi può e deve fare la propria parte per porre fine a questo sterminio, scegliendo di non acquistare prodotti che contengano olio di palma, lanciando un chiaro segnale alle industrie che ne fanno uso. Ma è possibile fare anche di più, aiutando concretamente chi ogni giorno si occupa della cura e della riabilitazione degli orangutan, contribuendo alla salvaguardia della loro specie.

Ed è qui che inizia questo racconto…

“Ho deciso di partire per il Borneo e lo consiglio veramente a tutti: preparare lo zaino e andare a dare una mano a chi cerca di far sopravvivere una terra che sta scomparendo e, con lei, le incredibili creature che la abitano, gli orangutan..."

di Michela Kuan, Biologa, Responsabile LAV settore Vivisezione

LEGGI IL RACCONTO