Emergenza terremoto: 5 cuccioli abbandonati cercano casa

Continua l’impegno della LAV nelle zone colpite dal terribile evento sismico del 24 agosto 2016: questa volta abbiamo portato in salvo cinque cuccioli di cane ritrovati presso il campo LAV di sterilizzazione di gatti liberi e di famiglia a Cittareale (Rieti), la mattina di venerdì 10 marzo. 

I cuccioli, abbandonati presso il nostro campo operativo, erano all’interno di uno scatolone, infreddoliti e molto affamati. Ci siamo attivati immediatamente per ritrovare la loro mamma, ma di lei nessuna traccia. Quindi, abbiamo subito garantito il ricovero dei piccoli in una clinica di Roma dove sono stati visitati e allattati non appena giunti a destinazione. Sono cinque femmine di dieci giorni circa, future taglie medie, al momento in buona salute. Per loro cerchiamo famiglie amorevoli disposte ad adottarle al termine dello svezzamento, fra circa sei settimane.

Nell’attesa che ciò avvenga, le cinque cucciole - Amatrice, Macchia, Illica, Aleggia e Mole - chiamate così in onore delle frazioni distrutte dal terremoto, saranno accudite giorno dopo giorno. Noi saremo con loro perché vengano seguite con attenzione e dedizione, e perché l’assenza della mamma non comprometta la loro salute e la loro crescita.

A distanza di sette mesi dal sisma, grazie alla generosità dei nostri sostenitori, continuiamo ad essere presenti sul campo, assicurando il nostro supporto agli animali sopravvissuti e alle loro famiglie, offrendo assistenza veterinaria, somministrando cibo e beni di prima necessità, garantendo il ricongiungimento tra gli animali scappati a causa delle forti scosse e le rispettive famiglie oppure, come in questo caso, alimentando il circolo virtuoso delle adozioni.

Se sei interessato ad adottare una delle cinque cucciole, a sostenere le nostre attività sul campo, o desideri ricevere ulteriori informazioni, scrivi a adozioni@lav.it

Federica Faiella
Responsabile Area Adozioni