La caccia non è uno sport, dillo a Decathlon anche tu!

La caccia è la principale causa di morte per gli animali selvatici.

Ogni anno quasi mezzo miliardo di animali selvatici muore sotto i colpi dei fucili degli oltre 600.000 cacciatori italiani.
Gli animali selvatici non sono le ultime vittime della caccia: nei primi tre mesi dall’apertura della stagione venatoria 62 persone sono già state prese a fucilate, di cui 21 mortalmente.
I cacciatori sono un pericolo per i veri sportivi, come runner e biker, che non possono andare nei boschi e nelle campagne senza il rischio di venire impallinati.
I fucili dei cacciatori rilasciano tonnellate di piombo nei boschi, negli stagni e nei laghi, avvelenando l’ambiente.

Decathlon da sempre offre a tutti la possibilità di praticare ogni tipo di sport, ma uccidere può essere considerato uno sport?
La caccia è una GUERRA, le cui vittime sono milioni di animali.

Per questo ci siamo appellati a Decathlon chiedendogli di riconvertire il settore dedicato alla caccia in tutti i suoi punti vendita in Italia, perché la caccia NON è uno sport!

Partecipa all’iniziativa anche tu!

Scarica il cartello, scatta una foto mentre fai sport e poi postala sul tuo profilo social con la scritta:
Cara @DecathlonItalia, la caccia non è uno sport! #BASTASPARARE”.

Scarica il cartello