Milano, al Parco Canile incontro tra esperti di tutta Italia per "I Cani di Palermo"

Formalizzata la collaborazione attivata da LAV tra professionisti con esperienze significative nella gestione di cani ospitati in canile e liberi sul territorio e tra Amministrazioni Comunali impegnate ad alimentare il virtuoso circolo delle adozioni.

Il terzo incontro del tavolo di lavoro - i primi due si sono tenuti a gennaio 2018 a Palermo e a marzo 2018 presso il Parco Canile degli animali ad Ugnano (Firenze) - si è svolto oggi, lunedì 11 giugno, presso il Parco Canile di Milano, alla presenza dei rappresentanti LAV, delle istituzioni e dei professionisti appartenenti alle varie realtà coinvolte nel progetto.

Le buone prassi proprie di tali realtà verranno prese a modello per dare vita ad un sistema per favorire il recupero comportamentale e le adozioni dei randagi del Comune di Palermo, il risanamento del Canile comunale di Palermo e intervenire in altre situazioni di emergenza nel Sud Italia. Il progetto prevede inoltre la formazione dei volontari e attività educative nelle scuole, per alimentare la cultura della prevenzione del randagismo.

Con le attività di oggi prosegue e si consolida la collaborazione che ha dato il via all’innovativo modello di cooperazione proposto dalla LAV per favorire il risanamento del Canile comunale di Palermo, che attualmente ospita 540 cani, tra i quali 80 cuccioli, e le adozioni dei randagi.

Il progetto, avviato da LAV e Comune di Palermo - con la partecipazione dei volontari palermitani, dei medici veterinari della ASP di Palermo, dell’IZS della Sicilia e dell’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Palermo - prevede il coinvolgimento dei responsabili dei seguenti Canili e Amministrazioni Comunali, tra gli attori maggiormente impegnati a favorire il virtuoso circolo delle adozioni:

  • Parco Canile di Milano
  • Rifugio APACA di Belluno
  • Parco Canile degli animali – Ugnano (FI)
  • Canile di Modena
  • Canile intercomunale di Magreta (MO)
  • La Fattoria di Tobia – San Cesareo (RM)
  • Canile sanitario di Bari
  • i referenti degli Uffici Tutela Animali dei Comuni di Milano, Bologna, Formigine (Modena), Firenze.

I CANI DI PALERMO