Ministero proroga ordinanza incolumità pubblica per aggressione cani

Il Ministero della Salute ha prorogato di un altro anno – fino al 7 settembre 2017 - l’ordinanza contingibile e urgente del 6 agosto 2013, concernente la tutela dell'incolumità pubblica dall'aggressione dei cani.

Il provvedimento, basato non solo sull'imposizione di divieti e obblighi per detentori, ma anche sulla formazione degli stessi per migliorare la loro capacità di gestione degli animali, rappresenta un utile strumento per prevenire i fenomeni di aggressività e per promuovere un corretto rapporto interspecifico con il cane. 

“Ci auguriamo che questa ordinanza sia davvero l’ultima a disciplinare un aspetto così delicato per la corretta gestione del cane, la tutela del suo benessere e dell’incolumità pubblica, e che i suoi positivi contenuti, trasformati al più presto in legge, trovino adeguate sanzioni.” - dichiara Ilaria Innocenti, responsabile Area Animali Familiari LAV – “Del resto è lo stesso Ministero della Salute a citare, tra le premesse, come il rinnovo scaturisca dalla necessità di rafforzare il sistema di prevenzione del rischio nelle more dell'emanazione di una disciplina normativa organica in materia, pur avendo accettato lo stralcio al Disegno di Legge Lorenzin, voluto dalla Presidente della Commissione Sanità del Senato, De Biasi, evidentemente non preoccupata come noi e il Ministro, della situazione.”

Claudia Squadroni