Pulcini sequestrati, ora in salvo. Ce ne stiamo prendendo cura

Siamo particolarmente orgogliosi di un sequestro esemplare nel suo genere: 74 pulcini destinati alla macerazione, una morte crudele che noi condanniamo da sempre, sono stati salvati!

Maltrattamento di animali è l’ipotesi di reato che ha portato a uno dei primi sequestri in Italia per maltrattamento di pulcini destinati all’allevamento di polli.

Attraverso il sequestro i pulcini, di cui siamo diventati custodi giudiziari, sono stati salvati da una fine terribile. Sono stati salvati anche pulcini di galline destinate alla produzione di uova, ritenuti non idonei all’allevamento.

Questi animali nascono per vivere la loro breve vita all’interno di allevamenti intensivi a “produrre” uova, nel caso di galline “ovaiole”, o carne, nel caso di broiler (polli da carne). Qualunque difetto li rende alla stregua di rifiuti, e per questo motivo vengono brutalmente soppressi.

Questi allevamenti sono esasperati nella “produzione”, di uova o carne, per questo motivo tenere in vita e far crescere pulcini “imperfetti” sarebbe a loro parere antieconomico, noi invece vogliamo vederli crescere e invecchiare.

Gli animali che ogni anno muoiono in nome del profitto purtroppo sono milioni, ma questi 74 pulcini per noi rappresentano molto: sono il simbolo della nostra lotta senza sosta contro gli allevamenti intensivi.

Ringraziamo i nostri volontari della LAV Verona che stanno curando gli animali.

Adesso costruiamo un futuro diverso per questi delicatissimi animali e per farlo abbiamo bisogno del sostegno di tutti: sostieni LAV con una donazione.

Roberto Bennati, vicepresidente della LAV
Roberto è anche su Twitter: @RobiBenni