SacchETICO: un messaggio in un sacchetto

A partire dall’agosto 2014 la legislazione italiana riconosce come sacchetti della spesa legali solo quelli biodegradabili e compostabili, ovvero conformi alla normativa europea UNI EN 13432:2002.

L’utilizzo di sacchetti non rispondenti a questa normativa è da allora sanzionato. Nonostante tali disposizioni di legge il 50% dei sacchetti che vengono utilizzati per la spesa sono illegali, alimentano la criminalità organizzata e mettono i commercianti a rischio di sanzioni. 

SacchETICO è una risposta a questa emergenza! 

Attraverso l’intervento dei partner di legalità (Sisifo, Banca Etica, CAES, Coopventuno) e dei partner operativi (Polycart e Sarvex) è stato realizzato un progetto di filiera che attraverso un sacchetto: 

  • Sensibilizza i commercianti di prossimità, gli ambulanti e i produttori agricoli alle implicazioni legali e ambientali del commercio dei sacchetti della spesa 
  • Offre agli stessi la possibilità di usufruire di sacchetti a norma realizzati in Mater-Bi ad un costo agevolato. 

SacchETICO è questo: 

  • uno strumento per imparare a distinguere i sacchetti certificati da quelli illegali, 
  • un’occasione per creare un’alleanza tra commerciante e consumatore a favore della legalità, 
  • una possibilità di introdurre buone pratiche che tutelino il commerciante da possibili sanzioni e garantiscano al consumatore di poter riusare i sacchetti per il corretto conferimento dei rifiuti organici.