"Questa è una vecchia amicizia II" al Parco Canile di Milano

Accoglienza, solidarietà, competenza e serietà: questi tratti contraddistinguono da sempre il nostro pluriennale impegno per promuovere le adozioni di cani e gatti, e li condividiamo con una struttura moderna ed efficiente come il Parco Canile Rifugio di Milano, che abbiamo scelto come location per la presentazione, il 6 luglio scorso, la 2° edizione della nostra campagna adozioni “Questa è una vecchia amicizia”, realizzata in collaborazione con i Sindacati dei pensionati CGL, CISL, UIL per sensibilizzare la collettività, in particolare i pensionati, sul tema delle adozioni di cani e gatti adulti detenuti nei canili e gattili.

All’iniziativa da noi voluta e patrocinata dal Comune di Milano e dall'unità Tutela Animali, hanno partecipato, Gianluca Felicetti, Presidente LAV, Mirko Zuccari Educatore cinofilo LAV, Federica Faiella Responsabile Area Adozioni LAV, l’Assessore al turismo, sport e qualità della vita del Comune di Milano Roberta Guaineri; Paola Fossati, garante del Comune di Milano,  Paola Foschi, unità Tutela animali del Comune di Milano, la dr.ssa Carla Bernasconi, dell’Ordine dei Medici Veterinari della provincia di Milano; il dott. Claudio Rossi, direttore S.C. Sanità Animale, la dott.sa Manuela Michelazzi, direttore sanitario del Parco Canile rifugio, Livia Piersanti in rappresentanza dei sindacati dei pensionati, Pierluigi Raffo della cooperativa Arcadia.

Abbiamo ideato la campagna “Una vecchia amicizia” per non dimenticare chi aspetta con ansia che una famiglia speciale si faccia avanti per l’adozione, per stimolare la riflessione sui temi della corretta gestione dei cani e dei gatti in canile, soprattutto quelli interessati da problemi comportamentali a causa di un passato di abbandono o maltrattamenti, per garantire una qualità di vita più alta anche in un contesto detentivo e per preparare tutti loro ad una vita fuori dal box.

La presentazione al Parco Canile Rifugio di Milano è un esempio di come il lavoro sinergico  tra le associazioni animaliste, i gestori dei canili e le istituzioni possa regalare una migliore qualità di vita ai cani detenuti in canile e alimentare il circolo virtuoso delle adozioni, regalando una vera famiglia agli animali e riducendo la spesa pubblica a carico di istituzioni e cittadini.


Federica Faiella
Responsabile Area Adozioni