Vivisezione, ecco perché non partecipiamo al Convegno al Senato

In una lettera aperta al Presidente del Senato  e a tutti i  Senatori della XII Commissione Igiene e Sanità, Michela Kuan, biologa, responsabile del nostro settore Vivisezione, spiega perché non parteciperà al Convegno sulla sperimentazione animale al Senato.


Non è un campo neutro di confronto, non è un confronto alla pari.

Per questo non parteciperò martedì 14 gennaio al convegno sulla sperimentazione animale formalmente promosso dalla Commissione Sanità del Senato ma, di fatto, gestito solo dalla Presidente De Biasi e dalla senatrice a vita Elena Cattaneo, uniche due parlamentari previste nel programma. 

Ed è proprio strano che la richiesta di partecipazione sia giunta, come minimo irritualmente, proprio dal segretario di una senatrice a vita - indicando per l’accredito al convegno un indirizzo email di altra persona all'Università di Milano - e non dall’Ufficio di Presidenza della Commissione.

Dei diciassette nomi citati nell’invito fra relatori e coordinatori delle sessioni, ben quattordici sono chiaramente a favore della sperimentazione sugli animali. Mai ci è stato chiesto di fornire altri nominativi di scienziati e ricercatori contro l'uso del modello animale, nonostante vi sia un'ampia scelta. 

Il mio intervento, peraltro, è stato inserito nella parte intitolata “Questioni morali, politiche ed economiche” a ribadire che la parte scientifica contro la vivisezione, che sosteniamo anche grazie ai nostri titoli, non è abilitata a parlare.

Questa iniziativa, così concepita, getta discredito sull’Istituzione del Senato e viene chiaramente realizzata per tentare di accreditare la sostanziale violazione dell’articolo 13 della Legge 96-2013 di delegazione europea che, approvata anche dalla Commissione Sanità del Senato appena sette mesi fa, è stata calpestata nel relativo Schema di Decreto Legislativo del Governo, già autorevolmente censurato dal pronunciamento della I Commissione Affari Costituzionali del Senato il 18 dicembre scorso.

Noi crediamo nel confronto, nella messa in discussione delle posizioni. Ma l’iniziativa del convegno del 14 gennaio è un’altra, grave, cosa.

Spero vogliate prendere i provvedimenti necessari a tutelare l’Istituzione del Senato.

Michela Kuan,  PhD - Responsabile nazionale LAV settore Vivisezione