Condannati i due imputati per la detenzione illegale di Alberta

Oggi il Tribunale di Napoli Nord ha condannato A.S. e M.L.B. a un mese di arresto, con pena sospesa, per avere “detenuto un esemplare di Macaca Sylvanus, proveniente da riproduzione in cattività, costituente pericolo per l’incolumità pubblica”.

L’animale di cui stiamo parlando è Alberta, sequestrata dai Carabinieri nel marzo del 2014 e affidata a noi della LAV in custodia giudiziaria nel 2015, dopo un periodo trascorso presso lo Zoo di Napoli, dove venne portata a causa della carenza in Italia di strutture specializzate nella detenzione e nel recupero di questi animali esotici.

“Per fermare questo inaccettabile commercio, è indispensabile che l’Unione Europea  assicuri l’applicazione della legge, con il rafforzamento dei controlli alle frontiere e nei maggiori punti di snodo del traffico internazionale. Un obiettivo che potrà essere raggiunto solo se in tutti i Paesi dell’Unione il traffico illegale di specie protette  verrà riconosciuto come un crimine specifico, da perseguire con sanzioni proporzionate e dissuasive”.

Barbara Paladini

COMUNICATO INTEGRALE