Elezioni Europee: io voto con il cuore

Domenica 25 maggio si voterà per il rinnovo del Parlamento Europeo.

Lo scorso febbraio con la Federazione italiana Associazioni Diritti Animali e Ambiente, abbiamo lanciato le proposte per fare dell’Europa un luogo migliore per decine e decine di milioni di animali:

Fra queste:
• il riconoscimento effettivo degli animali nella Legislazione europea come “esseri senzienti”;
• l’estensione del nostro divieto di uccisione di cani e gatti e lo sviluppo di programmi di prevenzione del randagismo
• un’Unione Europea libera dai delfinari e dai circhi, e da tutti i luoghi di prigionia
• il divieto di cacciare e importare animali selvatici ed esotici, per cattività o compagnia
• Il divieto di importare e uccidere animali di specie “invasive aliene”
• stop alla vivisezione e incentivi alla ricerca senza uso di animali
• alimentazione per tutti, vegetale e sostenibile: l’Europa può e deve favorire il consumo di proteine vegetali riducendo l'impatto ambientale
• il divieto di allevare animali per le pellicce

Gli animali non vanno alle urne, ma i loro compagni di vita umani sì, e decideranno, con il loro voto, se gli animali potranno contare su parlamentari che ne hanno a cuore le loro sorti e i loro diritti.

Questi i candidati che hanno sottoscritto il nostro Programma, da votare e far votare grazie alle possibili preferenze da esprimere.

Leggi il contributo di Roberto Bennati, vicepresidente LAV

Leggi il contributo di Gianluca Felicetti, presidente LAV