Animali al freddo e malati: commerciante denunciato

Sotto sequestro preventivo sono finiti  2 orsetti siberiani, 1 tamia, 5 conigli, 3 cavie e 1 gatto selvatico: animali sottratti, dopo la denuncia di maltrattamento, a un venditore ambulante di animali domestici ed esotici, che era solito aprire il suo banco a Verona, a Zevio e a S.Bonifacio.

A presentare denuncia i nostri volontari della LAV di Verona, cui ora sono stati affidati tutti gli animali in custodia giudiziaria. L'operazione è stata eseguita dopo mesi di visite in borghese e qualche appostamento, in seguito a ripetute segnalazioni.

Gli animali sono stati trovati in condizioni precarie: senz'acqua e in assenza di un adeguato riparo, in particolare dal gelo di questi giorni. Il gatto selvatico, di cui l'ambulante non ha saputo indicare la provenienza, è affetto da una parassitosi intestinale grave all’esame veterinario avvenuto in ambulatorio e per questo è in cura. 

Un anno fa i nostri volontari di Verona avevano già denunciato il commerciante di animali: allora furono trovate gabbie sporche e animali sofferenti per il freddo, infatti un cucciolo di cane era in ipotermia, uno dei quattro coniglietti nani risultò affetto da rinite, le Trachemys Scripta (tartarughe d’acqua nate da poco) erano immobili e congelate, gli orsetti siberiani, così come gli altri roditori, erano arrotolati su se stessi e ammassati in un angolo della gabbia in un palese comportamento di autoprotezione dal freddo. Inoltre le cavie peruviane risultavano affette da una grave forma di rogna.