Animali in spiaggia: rimuovere i divieti! Il nostro appello all'ANCI

Nonostante il TAR del Lazio poco più di un anno fa con sentenza numero 176 dell’11 marzo 2019 abbia dichiarato illegittimo il divieto di condurre i cani in spiaggia contenuto in un’ordinanza del Comune di Latina, i Comuni di Terracina (LT) e di Corigliano - Rossano (CS), hanno emanato una disposizione fotocopia che non tiene conto né della legislazione vigente, né della giurisprudenza in materia e che, oltre a essere penalizzante per i cani e per le loro famiglie lo è anche per il turismo.

Per questi motivi abbiamo inviato ai Comuni una formale richiesta di immediata revoca del divieto.

Inoltre, rivolgiamo un appello all’Associazione Nazionale Comuni Italiani – ANCI- affinché inviti tutti i Comuni che avessero disposto simili provvedimenti a revocarli anche in virtù dell’accordo siglato nel 2013 dall’ANCI con la Federazione Italiana Associazioni Diritti Animali e Ambiente, di cui LAV fa parte, secondo il quale le parti si impegnano a promuovere in ogni modo l’adozione di ordinanze amiche degli animali volte anche a favorire l’accesso libero degli animali in tutti i luoghi pubblici, aperti al pubblico, nei pubblici esercizi e sui servizi di trasporto pubblico e a delimitare tratti di spiaggia nei comuni costieri destinati ai turisti con animali al seguito.

Ilaria Innocenti, Responsabile LAV Animali Familiari

COMUNICATO STAMPA