L'avanzata delle alternative vegetali: "impossibile" non essere vegani

Quando la realtà supera l’immaginazione, l’impossibile diventa possibile.

Il progresso nello sviluppo di prodotti sostitutivi della carne avanza. ricerca della sostenibilità, perseguimento della massima etica e risposta alle richieste dei consumatori marciano ad una velocità fino a poco tempo fa inimmaginabile, anche per chi, come noi, opera da anni per diffondere uno stile di vita sempre più cruelty free.

The Economist, nel numero speciale The World in 2019, ha proclamato il 2019 "l'anno dei vegani". Lo stesso prestigioso settimanale aveva diffuso poco prima un video di straordinaria qualità - per l’autorevolezza delle fonti per l’efficacia del messaggio e per la fruibilità della clip – che divulga l’inequivocabile esigenza di orientare l’alimentazione su cibi 100% veg, per ottenere un effettivo e durevole contrasto ai cambiamenti climatici. 

Se c’è una rilevazione del problema, c’è anche una proposta di soluzioni. Una di esse è la sostituzione del sempre reperibile e (ahimè) amato hamburger. La lotta tra i burger 100% veg è senza quartiere, si palesa davanti ai nostri occhi a suon d’investimenti e di miglioramenti delle ricette che, secondo le indagini di gradimento dei cibi –non devono far rimpiangere l’omologo cibo di origine animale. Lo stesso The Economist, con lo slogan "Assaggia il futuro", in dicembre ha distribuito Beyond Burger gratuiti nel centro di New York. 

Qualche giorno fa a Las Vegas, al Ces 2019, la più importante fiera dell'innovazione USA, è stata presentata la versione 2.0 di Impossible Burger, ancora più “buona” e più “carnosa” della carne, senza glutine – a base di soia e patate - nutrizionalmente ineccepibile e più salutare dell’originale animale.  Entrerà in commercio a febbraio. Alla stessa fiera, c’era da aspettarselo, è stato proposto il Beyond Burger 2.0. E sta per arrivare Incredible Burger, creato da Nestlé.

Se lo scopo ultimo è far abbandonare la carne a chi dice di non riuscire a rinunciare a gusto e consistenza, considerati gli investitori e i continui upgrade verso il sostituto perfetto, è pensabile che l’obiettivo venga raggiunto. Noi ce lo auguriamo.