Beagle alla Aptuit di Verona: sabato 18 settembre manifestazione per la loro liberazione

La Consulta per il Benessere e Tutela degli Animali di Verona, che raggruppa le associazioni animaliste di Verona (di cui LAV fa parte con Animalisti Verona, Enpa. Freccia 45 sezione di Verona, La Voce dei Conigli, Lega Nazionale per la Difesa del Cane di Verona e Legnago,Oipa, Tribù Animale, Verde Blu e WWF) annuncia una manifestazione per protestare con l’arrivo nei laboratori dell’azienda Aptuit Evotec di una ventina di cuccioli di Beagle, destinati ad essere sottoposti ad esperimenti scientifici.


SABATO 18 SETTEMBRE ALLE 11, APPUNTAMENTO DAVANTI ALL’INGRESSO DELLA CASA FARMACEUTICA IN VIA
ALESSANDRO FLEMING A VERONA

 

APRITE LE PORTE: è questa la sfida che le Associazioni Animaliste Veronesi lanciano alla multinazionale che da anni usa cani, scimmie uistitì e altri animali per sperimentare farmaci.

Le associazioni chiedono ad Aptuit di agire nella massima trasparenza e collaborazione con le autorità competenti per chiarire i tanti silenzi e le zone d’ombra che da tanto tempo riguardano gli esperimenti sugli animali rinchiusi nei laboratori, senza mai vedere la luce del sole, sottoposti a test e sofferenza in nome della "scienza".

L’arrivo dei 20 Beagle nei laboratori è un fatto che, nonostante nelle fasi del trasporto dalla Francia a Verona abbia seguito un iter legale, viene condannato con fermezza dal punto di vista etico e morale da tutte le associazioni animaliste veronesi, da sempre molto attive nella tutela dei diritti degli animali.

La manifestazione del 18 settembre intende accendere i riflettori su un argomento sempre più dibattuto dall’opinione pubblica.
Le associazioni chiedono quindi con fermezza che Aptuit apra le porte dei propri laboratori per far conoscere esattamente quanti e quali animali sono sottoposti ad esperimenti, la loro provenienza e la loro sorte al termine di anni di sofferenze.
La protesta si svolgerà nel massimo rispetto delle norme anti Covid 19.

Per informazioni 3357769101