Torna a casa Bonnie: ritrovata cagnolina smarrita per i botti di Capodanno

Bonnie si era smarrita il primo gennaio dopo lo scoppio di alcuni petardi e subito era stato lanciato l'annuncio di smarrimento, ripreso da LAV Trentino attraverso i suoi canali social.

Sono state organizzate anche delle ricerche, sia da parte della sua famiglia che da persone preoccupate per le sorti della povera Bonnie. LAV aveva continuato a cercarla a più riprese, ma la speranza iniziava ad affievolirsi. 

Ma ecco che domenica scorsa arriva l'incredibile e lieta notizia: Bonnie è stata ritrovata da alcuni escursionisti sulle pendici del monte Stino (Valle Vestino), aveva ancora la sua medaglietta così che i quattro ragazzi hanno potuto portarla a valle e avvisare al telefono la famiglia. Ora Bonnie, molto magra e provata, si gode il calore della sua casa. Secondo il suo veterinario, non sarebbe potuta sopravvivere in quelle condizioni ancora per molto, al massimo un paio di settimane.

"La felice storia di Bonnie ci insegna due cose importanti - dichiara Simone Stefani di LAV Trentino?dobbiamo continuare la nostra attività di sensibilizzazione verso cittadini e amministrazioni comunali su quanto siano dannosi e pericolosi i botti, sia per gli animali che per le persone. L'altra cosa che Bonnie ci insegna è che quando cani e gatti che amano la propria famiglia si smarriscono tendono a non arrendersi mai, mettendocela tutta per sopravvivere e cercare di riunirsi ai propri compagni di vita umani. E' incredibile che malgrado ciò ogni anno in Italia centinaia e centinaia di animali vengano abbandonati".