Botticelle: Regolamento resta valido, vetturini dovranno operare nei parchi

Finalmente Roma Capitale lo ha detto ufficialmente, nessun annullamento, i giudici amministrativi, con Ordinanza di venerdì scorso, hanno riconosciuto valide le ragioni della richiesta di sospensione avanzata dai vetturini solo per quanto riguarda l trasporto di animali e carrozza dalle stalle occupate dell’ex Mattatoio a Testaccio fino ai luoghi adibiti al servizio (Villa Borghese, Villa Pamphili e Parco degli Acquedotti) e viceversa.

I giudici amministrativi hanno confermato quindi l’obbligo di svolgere l’attività solo ed esclusivamente all'interno dei parchi pubblici e delle ville storiche, già individuati con la Deliberazione di Giunta Capitolina 13/2021 e quindi da oggi ci aspettiamo che siano sanzionati eventuali affitti nelle ormai ex consuete zone centrali della città. 

Dalle fatiscenti stalle di Testaccio in cui ancora sono i cavalli delle botticelle, i vetturini potranno infatti raggiungere le aree di lavoro assegnate, anche attraversando il centro storico ma senza potere caricare passeggeri nel tragitto e senza fare sosta in altri luoghi della città. 

L’Amministrazione comunale, entro il 20 ottobre 2021, dovrà o istituire stalle dentro o nelle vicinanze dei parchi assegnati, oppure erogare fondi per acquistare mezzi di trasporto idonei al trasporto di cavalli e carrozze verso i luoghi di servizio.

A questo proposito ci chiediamo che fine abbiano fatto le stalle fatte costruire a Villa Borghese dalla Giunta Alemanno, con lavori ultimati dal Sindaco Marino, e a oggi inutilizzate, costate ufficialmente 1.300.000 euro con soldi di tutti i romani.