Cane trascinato con l'auto e ucciso a Viterbo: condurremo la battaglia legale!

Il 18 febbraio, a Montefiascone (VT) un cane è stato legato a un’auto e trascinato fino a causarne la morte. I Carabinieri sono intervenuti fermando poco dopo un pastore alla guida di un’auto a cui era ancora legato il cane, ormai esanime. L'uomo è stato denunciato dai Carabinieri per uccisione di animali. 

A seguito dei fatti, che abbiamo subito condannato pubblicamente con l’intervento della nostra sede locale di Viterbo, abbiamo deciso di nominare un avvocato per poter seguire direttamente la vicenda legale e assicurare giustizia a questo povero animale

Ciò è stato possibile anche grazie alla generosità una nostra sostenitrice che, appresa la notizia, ha deciso di contribuire alla battaglia legale con una donazione”.

Sostieni anche tu le nostre battaglie legali

DONA

Non è la prima volta che un cane viene legato a un’auto e trascinato fino a ucciderlo. È accaduto ad esempio a Irgoli in Sardegna e il pastore responsabile della morte atroce dell’animale, ha chiesto e ottenuto la messa alla prova. Se l’è cavata dunque con 10 mesi ai servizi comunali.

Ciò non deve più accadere per questo motivo tra le nostre richieste di modifica della legge 189/2004, per pene più severe ed efficaci, c'è anche quella che l'istituto della "messa alla prova" non possa più applicarsi ai reati in danno agli animali.

Sottoscrivi la petizione #MiSalviChiPuò

FIRMA ORA

Foto di repertorio / Il Gazzettino, non si riferisce all'evento oggetto dell'articolo