Cascina horror in provincia di Varese

Una nuova cascina degli orrori è stata scoperta  a Caidate di Sumirago, in provincia di Varese, grazie all'intervento dei  Carabinieri e dagli operatori del Servizio Interprovinciale di tutela animale.
Uno spettacolo raccapricciante: cadaveri, liquami e cani detenuti in grave stato di incuria e maltrattamento. Un maiale è stato trovato immerso nei suoi escrementi in un box metallico di dimensioni così ridotte da non permettergli alcun movimento, un altro costretto a condividere lo spazio con una carcassa in stato di decomposizione.

E’ uno dei casi più gravi di cui siamo venuti a conoscenza in questi anni: le foto pubblicate sugli organi di informazione mostrano una realtà che va oltre ogni immaginazione. Confidiamo nella magistratura affinché faccia piena luce sulle responsabilità di tanto degrado che sicuramente non si è potuto creare in poco tempo e sulle condotte penalmente rilevanti.

Le gravissime condizioni in cui venivano detenuti gli animali tra cui cani, suini e pollame non possono rimanere impunite.

Il nostro ufficio legale è già al lavoro per seguire il caso. Ora, chiediamo al Sindaco di Caidate di Sumirago di emettere un’ordinanza di divieto di detenzione di animali nei confronti delle due persone denunciate per maltrattamento.

Ilaria Innocenti, responsabile LAV Cani e gatti

 

(Foto da Varese News)