Cinghiale agonizzante in balia dei morsi del cane: denunciamo i cacciatori per maltrattamento

Una battuta di caccia al cinghiale, una pratica consentita, purtroppo, che dovrebbe rispondere a norme specifiche di comportamento.

Dovrebbe... qualche giorno fa durante una di queste "attività" la già drammatica tragedia si è trasformata in un film dell'orrore per il cinghiale coinvolto.

Colpito dalle fucilate l'animale è stato lasciato letteralmente sbranare da uno dei cani, che eccitato dal sangue, ha infierito sul cinghiale, mordendolo e trascinandolo per le zampe.

Le immagini sono strazianti: il cinghiale ferito e in trappola soffre, scalcia e si dimena, straziato dai morsi, in un'agonia interminabile.

Tutto sotto gli occhi indifferenti dei due cacciatori.

La caccia è, troppo spesso, anche questo: insensibilità di chi ancora si ostina a praticarla, e difenderla.
È morte e maltrattamento.

Noi vogliamo giustizia per quel cinghiale: denunceremo i due cacciatori che assistono allo strazio del povero animale, che rimangono impassibili davanti alla sua sofferenza, e lasciano che il cane infierisca, e non ci fermeremo finché le loro responsabilità non siano riconosciute e sanzionate.