Cinghiali uccisi a Roma, pronta nostra denuncia alla Procura

L’esecuzione dei sei cinghiali operata venerdì scorso a Roma in zona Aurelio, ricade sotto la piena responsabilità della Sindaca Virginia Raggi che nella procedura operativa per la rimozione dei cinghiali, nella sua doppia veste di Sindaca della Città Metropolitana di Roma e del Comune di Roma Capitale, risulta coinvolta nella raccolta delle segnalazioni di presenza, nei sopralluoghi, nella convocazione del tavolo operativo e infine nell’organizzazione dell’intervento di rimozione.

Nelle prossime ore depositeremo la querela che condivideremo sul nostro sito, così i tanti cittadini che si sono indignati per l’uccisione dei cinghiali innocenti potranno scaricarla e dopo averla stampata e firmata consegnarla a proprio nome alle Forze di Polizia.

Quanto accaduto venerdì sera, è un atto di una gravità inaudita, compiuto senza alcun rispetto della vita di alcuni cinghiali innocenti, la gran parte dei quali ancora cuccioli accompagnati dalla mamma. Vogliamo che il Protocollo tra Regione Lazio, Città Metropolitana e Comune di Roma sia subito revocato in favore di un nuovo accordo che preveda una convivenza incruenta con gli animali selvatici, basata sul rispetto della loro vita e di poche semplici regole basilari, a cominciare dalla messa in opera dei migliori strumenti di prevenzione, primo fra tutti la ferrea gestione dei rifiuti urbani. Unitamente alla messa in pratica di azioni esclusivamente incruente nei casi di necessità di rimozione degli animali.

Comunicato stampa