#CIVEDIAMOLIBERI: flashmob a Torino per salvare i macachi dagli esperimenti

Sabato a Torino, in Piazza Castello, si è svolta una protesta silenziosa, un flash mob per ricordare pacificamente che il destino dei macachi oggetto dello studio Light-up, attualmente in corso, ad opera delle Università di Torino e Parma è appeso a un filo.

“La battaglia per salvare i macachi delle Università di Torino e Parma è difficile, ma noi non ci arrendiamo: Ministro Speranza, lei può salvarli ponendo fine a questa atrocità!” questo l’appello di LAV Torino in Piazza Castello, dove attivisti bendati di nero hanno ricordato, con la loro presenza silenziosa, il dramma di questi animali che rischiano di venire presto sottoposti a un intervento invasivo e irreversibile al cervello.

“Dopo la sentenza negativa e ingiusta del TAR, che non ha risposto alle nostre istanze, negando la sospensione degli esperimenti e spostando l’attenzione su altri temi, subito strumentalizzati dai ricercatori del Progetto Light-up, noi non ci fermiamo – dichiara Michela Kuan Responsabile LAV Ricerca senza animali - le azioni di protesta contro la procedura che coinvolge i 6 macachi destinati a diventare clinicamente ciechi e a subire anni di sperimentazioni, continuano”.

Per sostenere il nostro appello, unisciti agli oltre 400.000 che hanno già firmato la petizione

#CIVEDIAMOLIBERI