#CIVEDIAMOLIBERI: la mobilitazione per i macachi continua in tante città

La mobilitazione per salvare i macachi oggetto della sperimentazione Lightup, attualmente in corso ad opera delle Università di Torino e Parma continua.

Oggi tante città italiane si sono svegliate con questi striscioni appesi ai muri, lungo le strade e sui ponti. Gli attivisti del "Coordinamento Macachi Liberi" hanno unito le proprie voci in un unico messaggio: Ministro Roberto Speranza, fermi gli esperimenti al cervello che li renderanno ciechi!

"Siamo convinti che il nostro Paese meriti molto di più di una ricerca retrograda che ancora sperimenta sugli animali, costringendo esseri senzienti a trattamenti crudeli, ritardando le cure che i malati e le loro famiglie aspettano con ansia e costringendo le nostre migliori menti ad andare all'estero, a causa di un approccio anacronistico, dal punto di vista scientifico e normativo, che penalizza innovazione e competitività - dichiara Michela Kuan, biologa e responsabile LAV Area Ricerca senza animali - le scritte apparse questa mattina in tante città d'Italia testimoniano una sensibilità diffusa e sono il risultato di una campagna che abbiamo lanciato in primavera, a cui oggi si sono uniti tanti cittadini e associazioni, tra cui Parma Etica che ha pubblicato le foto degli striscioni, che ringraziamo per il loro preziosissimo contributo a questa battaglia di civiltà".

In questi pochi mesi, oltre 400.000 persone contrarie a questo orrore hanno firmato la nostra petizione. La mobilitazione continua, noi non molleremo, fino a quando i macachi dell'Università di Torino non saranno finalmente salvi.

FIRMA ORA