Verona: condannato Parco "Al Bosco". Animali definitivamente affidati alla LAV

Venerdì scorso i proprietari del parco faunistico “Al Bosco” di Romagnano di Grezzana (VR), sono stati condannati per la condizione di detenzione di alcuni animali, ritenuta dal giudice incompatibile con le loro caratteristiche etologiche.

La condanna arriva a chiusura di un procedimento avviato dalla sede di Verona della LAV che negli anni ha raccolto numerose lamentele da parte dei visitatori del cosiddetto parco, che in realtà appare essere un vero e proprio zoo, con decine di animali selvatici e domestici rinchiusi in recinti ed in condizioni tali da far scattare prima la denuncia e ora la condanna.

Grazie all’esito del procedimento gli animali sequestrati – 3 Gufi reali, 1 Gheppio, 1 Barbagianni, 1 Allocco - saranno ora definitivamente affidati alla LAV che provvederà al loro mantenimento a vita in quanto non possono più essere reimmessi in natura.

Massimo Vitturi
Responsabile Settore Animali Selvatici