Convegno LAV e Diritto all'ambiente: 22 settembre in diretta streaming

Per la prima volta trasmetteremo un Convegno in diretta streaming sul nostro sito.

Un Convegno per analizzare e discutere le implicazioni e gli ambiti di applicazione della nuova legge sulla non punibilità per “tenuità del fatto”, con riferimento alla tutela dei diritti animali in Italia: il Convegno è organizzato dalla LAV, martedì 22 settembre (ore 15-19) a Roma, insieme alla testata giornalistica online Diritto all’ambiente, con il patrocinio dei Ministeri della Giustizia, della Salute, dell’Ambiente, delle Politiche Agricole e Forestali e dell’Ordine degli Avvocati di Roma.

Un approfondimento dedicato alla nuova norma introdotta dal Decreto Legislativo 16 marzo 2015 n. 28  che, pur apportando una modifica profonda del sistema di regole sostanziali e procedurali, non comporta alcuna depenalizzazione dei reati contro gli animali, né un indebolimento delle tutele conquistate negli anni, frutto di importanti pronunce in materia e del consolidamento di una coscienza sociale orientata verso il rispetto dell’integrità fisica e psicofisica degli animali quali esseri senzienti, come lo stesso Trattato di Lisbona all’articolo 13 ci ricorda. 

Il citato Decreto Legislativo 16 marzo 2015 n. 28 introduce una novità, prevedendo la potenziale applicazione del principio di non punibilità per “tenuità dal fatto” per i reati per i quali è prevista la pena detentiva non superiore a cinque anni,  laddove si verifichino due condizioni: (i) che l’offesa sia di particolare tenuità, per l’esiguità del danno o del pericolo, e (ii) che il comportamento non risulti abituale.

Alla luce del contesto normativo e giurisprudenziale e in considerazione del testo della nuova norma - che peraltro prevede espressamente l’esclusione del principio di “tenuità del fatto” quando l’autore abbia agito “per motivi abietti o futili o con crudeltà anche in danno di animali” – è da escludere che l’applicazione delle nuove regole possa comportare un indebolimento della tutela penale degli animali in Italia, che negli ultimi dieci anni ha avuto una grande evoluzione, anche grazie ad importanti sentenze che ne hanno chiarito la portata normativa ed esteso l’applicazione.

Questi ed altri aspetti relativi alla tutela giuridica degli animali, alla luce dei recenti sviluppi della normativa, vengono ben rappresentati nel manuale “Tutela giuridica degli animali” - edizione 2015 che sarà presentato dagli autori Maurizio Santoloci, Magistrato presso il Tribunale di Terni e Carla Campanaro, Avvocato del Foro di Roma, nel corso del Convegno organizzato da LAV e Diritto all’ambiente. 

Un importante appuntamento per fare chiarezza sulle implicazioni della nuova legge, tracciare alcune linee guida per gli operatori del settore e individuare gli aspetti sostanziali e procedurali maggiormente significativi, affinché si escluda ogni possibile vulnus nella tutela dei diritti degli animali, così come prevista e riconosciuta dall’ordinamento giuridico italiano.

COMUNICATO STAMPA     PROGRAMMA