Covid e visoni: Emilia Romagna verso chiusura allevamenti

Questa mattina l’Assessore alla Sanità della Regione Emilia Romagna, Raffaele Donini, rispondendo al question time posto dalla consigliera pentastellata Silvia PICCININI circa la necessità di chiudere gli allevamenti di visoni come già deciso dall’Olanda al fine di evitare ulteriore rischio di diffusione del coronavirus, ha risposto manifestando il consenso della Regione a procedere in tale direzione.

“Per quello che compete la mia attività di assessore alla sanità, nelle sedi opportune farò rilevare come si sia in qualche modo opportuno considerare la chiusura di questi allevamenti”, ha dichiarato l’ass.re Donini.

In Emilia Romagna sono attivi, nelle province di Ravenna e Forlì-Cesena, 2 degli 8 allevamenti italiani, con oltre 10.000 visoni. 

Apprendiamo con soddisfazione della decisione della Regione Emilia Romagna, ora però è necessario passare dalle parole ai fatti. La Regione ha già piena facoltà di decidere in autonomia, anche per esigenze di tutela della salute pubblica, la chiusura di allevamenti di visoni. Il Governo prenda poi esempio dalla Emilia Romagna: tutti gli allevamenti di visone sono potenziali serbatoi del coronavirus e devono essere fermati con urgenza.