Palio di Fucecchio (Fi), due cavalli morti nelle prove: fermare la manifestazione!

Abbiamo inviato una diffida al Sindaco di Fucecchio affinché disponga l’immediata sospensione del Palio previsto per domenica 26 settembre, invitando la Prefettura a verificare il rispetto di quanto previsto dall’Ordinanza del 17 agosto 2021, in materia di disciplina delle manifestazioni popolari, pubbliche o private, nelle quali vengono impiegati equidi al di fuori degli impianti e dei percorsi ufficialmente autorizzati.

Durante le prove di qualificazione che si sono svolte il 22 settembre scorso si è verificato un incidente che ha determinato la morte in pista del cavallo Ugo Ricotta e la soppressione del cavallo Rexy: eventi sui quali chiediamo sia fatta piena luce!
Chiediamo anche che sia verificato il rispetto dei requisiti di sicurezza previsti dalla normativa in materia.

L’Ordinanza, infatti, prevede che gli organizzatori garantiscano i requisiti di sicurezza e salute per i fantini e per i cavalli coinvolti, e che la Azienda sanitaria di competenza garantisca la presenza di un veterinario ufficiale, durante lo svolgimento della manifestazione e delle prove, e un adeguato servizio di pronto soccorso per gli animali.

E’ evidente quanto la manifestazione sia basata su un anacronistico rapporto con i cavalli, usati come macchine da spingere oltre i propri limiti, in performance per loro estremamente faticose. Attendiamo l’esito dell’autopsia per chiarire le cause e rinnoviamo l’appello al Prefetto per l’abolizione del Palio di Fucecchio, e la riconversione in un torneo senza animali.