Follonica (GR), raid notturno nel gattile: vogliamo giustizia

Il gattile privato il Capannino, gestito da due anziane volontarie in località Mezzaluna nel Comune di Follonica (Grosseto), è stato oggetto di uno spietato raid nella notte del 5 settembre: dei circa 70 felini ospitati dalla struttura, un gatto sarebbe stato ucciso a bastonate, cinque risulterebbero dispersi . 

Secondo quanto emerso, ignoti sarebbero entrati aprendosi un varco dalla recinzione esterna e, da una prima ricostruzione, sembra che abbiano cercato di colpire i gatti come bersagli. “Hanno rotto tutto; la rete, assi, attrezzi, hanno tirato fuori tutto dagli armadi, le scatolette del mangime erano sparse ovunque come se le avessero lanciate contro i muri, o peggio, contro gli animali” avrebbe confermato la veterinaria accorsa al gattile, commentando il macabro scenario.

Sull’episodio stanno indagando i carabinieri e noi chiediamo che sia fatta al più presto chiarezza sull’accaduto e che i responsabili di questa violenza, che ci lascia increduli e sgomenti, siano assicurati alla giustizia.

Seguiremo gli sviluppi di questo caso gravissimo, augurandoci una punizione esemplare nei confronti di  chi  ha compiuto un’azione tanto vile nei confronti degli animali e di coloro che se ne prendevano cura. 

Ilaria Innocenti
Responsabile LAV area Animali Familiari