La storia a lieto fine del gatto Dada, salvo dopo il terremoto

Continua il nostro impegno a favore degli animali coinvolti nell’evento sismico del 24 agosto 2016 e delle loro famiglie, se presenti.Tante le attività che ci vedono impegnati in prima linea in ausilio al Corpo Forestale dello Stato e alla Protezione Civile, tra le quali la somministrazione di cibo, antiparassitari, ciotole, guinzagli ma anche l’identificazione degli animali rinvenuti sul territorio.

Il nostro primo pensiero resta comunque quello di garantire il ricongiungimento degli animali dispersi con le proprie famiglie, per poter scrivere il lieto fine di tante storie; un piccolo barlume di speranza tra dolore e distruzione.

Oggi il lieto fine ha riguardato anche il gatto Dada e Iolanda.

Dada, un nome scelto non a caso ma in memoria del figlio Daniel deceduto tragicamente sette anni fa.
Iolanda ci ha contattato poiché aveva riconosciuto in una foto pubblicata sul nostro sito internet il gatto scomparso e affidato alla nostra associazione dopo il terremoto. Per settimane ci siamo presi cura di lui, lo abbiamo ricoverato in clinica e ci siamo assicurati che stesse bene, abbiamo provveduto ad identificarlo con apposito microchip per garantirne la rintracciabilità e ci siamo impegnati a ritrovare la sua famiglia. Iolanda e Dada oggi sono di nuovo insieme, Dada è ritornato a casa, potrà finalmente scorrazzare libero in giardino e nei prati vicini.

Federica Faiella
Responsabile Adozioni LAV