Home | Notizie | Chiku, primi passi verso la nuova casa

Chiku, primi passi verso la nuova casa

Leggi l'articolo

Ultimo aggiornamento

martedì 10 febbraio 2015 23:00

Topic

Condividi

Sarà trasferito nel Centro di recupero fauna esotica di Semproniano (Grosseto), il Gattopardo Chiku, specie originaria dell’Africa, detenuto da un privato nel meranese e sequestrato dal Servizio Forestale della Provincia: il PM Igor Secco, su nostra richiesta, ha emesso oggi l’istanza di trasferimento della custodia giudiziaria presso il Centro di Semproniano, struttura specializzata ed autorizzata dal Ministero dell’Ambiente alla detenzione di animali esotici.

“Si tratta di un animale la cui detenzione da parte di privati è vietata per legge, in quanto specie esotica, pericolosa. Nell’interesse di questo grande felino, anche il PM ha convenuto che il Centro di Recupero Fauna Esotica del grossetano, una delle poche specializzate e riconosciute dal Ministero dell’Ambiente, rappresenti l’unica collocazione possibile per restituirgli la sua dignità, non potendo purtroppo essere reimmesso in libertà”.

“Cosa ci faceva in una casa questo Gattopardo lo dovranno dimostrare alle autorità le persone alle quali è stato sequestrato, perché detenuto illegalmente, a rischio e pericolo dell’animale, della famiglia, dell’incolumità pubblica. Coloro che scambiano quel Serval, un serlvatico, esotico, con un gattone domestico, dimostrano ignoranza scientifica: questi animali non sono oggetti da collezione, né pelouche da tenere in casa. Le loro esigenze etologiche, la loro natura di animali selvatici vengono  altrimenti calpestate: invece devono essere rispettate, come del resto prevede la legge, senza essere travolte dall’emotività, dall’egoismo o dall’insensibilità”. 

Barbara Paladini

COMUNICATO INTEGRALE

APPROFONDIMENTO