Giornata mondiale dell'ambiente: la sfida e' cambiare il sistema alimentare

Cambiamenti climatici ormai evidenti e innegabili, perdita continua di biodiversità, inquinamento travolgente: l’ambiente è in codice rosso.

Il 15 maggio è stato l'Overshoot Day italiano del 2022: in soli 134 giorni abbiamo esaurito le nostre risorse naturali e dal giorno successivo siamo in debito verso il Pianeta.  

La natura sta funzionando in modalità emergenza. #OnlyOneEarth, recita lo slogan/monito della Giornata Mondiale dell’Ambiente 2022 del 5 giugno. 
Una sola Terra, in cui il 94% della biomassa dei mammiferi (escluso l'uomo) è costituito da individui allevati per ricavarne cibo

Il consumo di carne e di alimenti di origine animale è tra i maggiori i responsabili dell’emergenza ambientale, la necessità di un'azione scala globale è innegabile come è fondamentale la decisa e rapida trasformazione del sistema alimentare. Recentemente il terzo rapporto IPCC ha segnalato, ancora una volta, tra le strategie di mitigazione delle emissioni climalteranti, il passaggio ad un’alimentazione sempre più plant based. 

Dobbiamo ripensare il nostro modo di vivere e di consumare: le scelte individuali infatti fanno la differenza, ma è l'azione collettiva, guidata dalle istituzioni, che porterà ad un considerevole miglioramento dello status quo. Le opzioni seriamente trasformative devono infatti essere rese accessibili e implementabili con misure di ordine finanziario (tasse sulle produzioni animali e sovvenzioni per le alternative vegetali), normative stringenti in ottica ambientale e di tutela degli animali, informazioni chiare per i consumatori e acquisti pubblici sempre più green. I Comuni, in particolare sono chiamati a raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 dell’Onu e LAV ha gli amministratori locali con la #SFIDAGREEN a ridurre gli acquisti di carne e a istituire il giorno 100%vegetale nelle mense pubbliche.

Nella battaglia, in cui siamo coinvolti tutti, contro la distruzione del Pianeta e per l’ambiente bisogna agire su tanti fronti: la transizione alimentare e la radicale trasformazione del sistema zootecnico costituiscono uno dei terreni cruciali su cui vincere è imperativo e indispensabile. #OnlyOneEarth? Cominciamo, ovviamente, a salvarla cambiando menu #govegan. Anche perché, i veri ambientalisti non mangiano carne.