Giustizia per Samsara

Non aveva un nome ma certamente aveva un suo carattere ed era dotata della capacità di sensazione. Noi la ricorderemo come Samsara*.

E’ una delle centinaia di migliaia di mucche da latte a fine carriera che ogni giorno arrivano al mattatoio, in questo caso quello di Ospedaletto Lodigiano, in Lombardia, che è un vero e proprio inferno dedicato agli animali.

 

Samsara era  ferma “a terra”, sfinita dallo sfruttamento. Tanto stremata da non stare più in piedi. Spaventata da non riuscire a scendere dal camion che la stava conducendo alla morte. Le sue gambe non le permettevano di sollevarsi ma il trasportatore di 39 anni della provincia di Cuneo non poteva certamente perdere più tempo: prende un punteruolo e con grande ferocia la colpisce a ripetizione, le distrugge un occhio, la ferisce gravemente con una crudeltà estrema, da far rabbrividire il più malvagio degli uomini.

I Carabinieri che intervengono sul posto sono sconvolti e lo denunciano.

Il Tribunale di Lodi però lo assolve ma noi, attoniti per tale esito, ci siamo ostinati e abbiamo chiesto ancora giustizia per tanta brutale ed efferata crudeltà. Ieri il Tribunale di Milano con sentenza di appello, dopo anni di attesa, ha condannato l’uomo (e si fa davvero fatica a considerarlo tale) a sei mesi di reclusione e ne ha sospeso per sei mesi l’attività di trasportatore.

Il condannato però ci ha dato appuntamento in Cassazione e noi ci saremo forti più che mai, con la forza del ricordo di quella violenza subita da Samsara e la voglia di dedicarle un’ulteriore vittoria, quella della giustizia e dei diritti degli animali. Noi ci saremo con l’energia e la fermezza dimostrata fin qui contro chi ancora provoca sofferenza inaudita a decine di migliaia di animali. Noi ci saremo con la nostra proposta di un modello alimentare fondato sul rispetto della vita di altri esseri viventi, sulla difesa del pianeta e della nostra salute. Questa è la sfida di questo secolo, questa è la nostra sfida per dare voce e vita a miliardi di animali come Samsara.

 

Roberto Bennati, responsabile LAV Allevamenti e trasporti

Roberto è anche su Twitter: @RobiBenni

 

* Il termine sanscrito Samsara ("scorrere insieme") indica, nelle religioni dell'India quali il Brahmanesimo, il Buddhismo, il Giainismo e l'Induismo, la dottrina inerente al ciclo di vita, morte e rinascita. È talora raffigurato come una ruota.