Portavano cani e gatti alle nuove famiglie, dolore per i volontari deceduti

Abbiamo appreso con dolore e sgomento della tragica morte di due volontari, Elisabetta e Federico, e del ferimento di un terzo, avvenuta ieri in un grave incidente stradale mentre trasportavano cani e gatti verso le loro nuove famiglie, e durante il quale ha perso la vita anche un cane, mentre altri hanno riportato ferite, alcune delle quali piuttosto gravi, o sono fuggiti (un gatto è ancora disperso).

Siamo vicini alle loro famiglie, a Enpa, l’associazione alla quale Elisabetta apparteneva da tanti anni, e ai tanti volontari che hanno conosciuto lei e le altre persone rimaste coinvolte in questa tragedia. Una tragedia che deve far riflettere sulla necessità di attuare da subito politiche efficaci di contrasto del randagismo e di promozione delle adozioni al Sud, dove per molti cani e gatti senza famiglia la speranza, ma anche quella dei volontari che tra mille difficoltà li accudiscono, è quella di trovarne una al Nord.

Per questo motivo ci auguriamo che nei territori dove il randagismo è presente sia fatto ogni sforzo per mettere in atto piani efficaci di controllo delle nascite e campagne di sensibilizzazione in favore delle adozioni.

È un obbligo di legge e un dovere civile e morale da parte delle istituzioni coinvolte.

Ilaria Innocenti
Responsabile Area Animali familiari